US SEC respinge la proposta ETF Bitwise Bitcoin

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha respinto una proposta per elencare un Bitcoin (BTC) fondo di scambio (ETF).

In un annuncio il 9 ottobre, la Commissione ha dichiarato che il deposito dell'ETF da Bitwise Asset Management e NYSE Arca non soddisfaceva i requisiti necessari.

In particolare, i regolatori hanno dichiarato che i richiedenti non soddisfacevano i requisiti necessari per quanto riguarda l'eventuale manipolazione del mercato e attività illecite. La SEC ha scritto:

"Piuttosto, la Commissione non approva questo cambiamento di regola proposto perché, come discusso di seguito, il NYSE Arca non ha soddisfatto il proprio onere ai sensi dello Exchange Act e le Regole della prassi della Commissione per dimostrare che la sua proposta è coerente con i requisiti dello Exchange Act Section6 (b) (5 ) e, in particolare, il requisito secondo cui le regole di una borsa valori nazionale devono essere "progettate per prevenire atti e pratiche fraudolenti e manipolatori." "

ETF Bitcoin "più vicino che mai?"

La decisione odierna della SEC sembra volare di fronte al recente Commenti di Matt Hougan, amministratore delegato e capo della ricerca globale di Bitwise, che su CNBC il 7 ottobre ha dichiarato: "Siamo più vicini di quanto non siamo mai stati prima di ottenere l'approvazione di un ETF Bitcoin".

Hougan era stato ottimista circa le possibilità dell'azienda di ottenere l'approvazione per un ETF Bitcoin tenuto fisicamente. Ha notato la crescita significativa che è emersa nello spazio crittografico negli ultimi anni, affermando:

“Due anni fa non c'erano custodi assicurati e regolamentati nel mercato dei Bitcoin. Oggi, … ci sono grandi nomi come Fidelity e CoinBase (con) centinaia di milioni di dollari di assicurazioni da aziende come i Lloyd's di Londra ".

Il rifiuto della proposta di Bitwise segue una serie tortuosa di ritardi e richieste di commenti da parte della SEC. Nel mese di agosto, il regolatore rinviata la sua decisione sulla proposta – insieme ad altre due applicazioni ETF crittografiche – fino al 13 ottobre.

Inizialmente bit a bit archiviato la sua richiesta di modifica della norma alle leggi sui titoli statunitensi a gennaio.





Source link