Una nota dell'editore: Permettimi di presentarmi

Sono entusiasta di condividere che sono il nuovo direttore esecutivo di Cointelegraph. Volevo cogliere l'occasione per presentarmi ai nostri lettori.

Questo è un ritorno al giornalismo blockchain per me. Ho comprato Bitcoin per la prima volta nel 2011, quando ero curioso di questa nuova tecnologia. Stavo cercando un modo economico per inviare denaro a me stesso dalla Turchia, dove lavoravo come corrispondente, negli Stati Uniti, dove avevo bisogno di pagare i miei prestiti studenteschi. (E sì, vorrei aver aderito a quei BTC.) Dopo essermi trasferito di nuovo negli Stati Uniti e aver ottenuto un lavoro presso la Fast Company per la tecnologia, ho iniziato a riferire su criptovaluta e contratti intelligenti nel 2014. Recentemente ho fatto parte di una redazione gestire il registro civile dei progetti di giornalismo decentralizzati e governati dalla comunità. Sono entusiasta di concentrarmi più specificamente sulla blockchain modellando la copertura di Cointelegraph.

Quando ho iniziato a scrivere di blockchain, la maggior parte delle persone non sapeva ancora cosa farsene di Bitcoin. Non si parlava quasi di alt-token o delle implicazioni di sistemi senza fiducia al di fuori della finanza. Ma mezzo decennio dopo, è già chiaro che la blockchain è qui per restare. Investimenti e innovazione continuano, nonostante le battute d'arresto dall'apparente bolla del 2017. E ora le grandi società stanno gettando i loro cappelli sul ring.

Siamo in un momento unico in cui il selvaggio West della blockchain si sta scontrando contro la sua più ampia adozione da parte della società tradizionale. Da Facebook al governo cinese, potenti interessi vengono coinvolti in questa tecnologia. E allo stesso tempo, i cattivi attori che operano in uno spazio in gran parte non regolamentato provano ancora a trarre vantaggio da ignari appassionati. Questi sviluppi rendono ancora più critico il ruolo dei media indipendenti che coprono lo spazio.

Ho trascorso gli ultimi anni nel mondo del giornalismo sulla responsabilità, coprendo l'influenza politica, e non vedo l'ora di comunicare a Cointelegraph il meglio di tale approccio ed etica. Mentre l'industria delle criptovalute continua a maturare, spero di sviluppare Cointelegraph in un leader in questo ruolo essenziale di cane da guardia.

Prenderò anche questa posizione in un momento cruciale per Cointelegraph. È già uno dei siti di notizie più letti al mondo su criptovaluta e blockchain. Stiamo lavorando su nuove soluzioni per soddisfare le esigenze del nostro vasto pubblico. Ecco perché, prima di tutto, ci sarà una maggiore enfasi sulla cronaca originale di Cointelegraph sotto il mio controllo. Oltre a ciò, stiamo anche lanciando nuovi verticali, assumendo nuovi membri del team ed espandendoci in nuovi formati di contenuti al fine di servire al meglio il nostro pubblico. Resta sintonizzato per ulteriori informazioni al riguardo.

Forse soprattutto, l'interesse per la criptovaluta non è quasi un fenomeno tecnologico incentrato sugli Stati Uniti. Ecco perché Cointelegraph ha recentemente ampliato la propria copertura regionale per avere squadre in Brasile, Argentina, Germania, Italia, Serbia, Turchia, Giappone e Corea. Siamo pronti a fornire notizie globali 24 ore su 24 in modo che i nostri lettori non perdano mai un importante sviluppo nello spazio blockchain, indipendentemente da dove o dove accada.





Source link