Ripple aggiunge quattro membri al team di regolamentazione, aderisce alla Blockchain Association

La startup blockchain con sede a San Francisco Ripple ha annunciato tre nuovi appuntamenti al suo team di regolamentazione globale e che la società entrerà a far parte della Blockchain Association.

Per un 22 ottobre post sul blog, Ripple ha ingaggiato quattro nuovi membri – Craig Phillips, Michelle Bond, Ron Hammond e Susan Friedman – nel suo team di regolamentazione globale con sede a Washington DC. Michelle Bond siederà anche nel consiglio della Blockchain Association.

Esegue con background normativi nel settore finanziario

Phillips è entrato a far parte di Ripple dal Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, dove è stato consigliere del segretario e ha lavorato sull'ordine esecutivo 13772, un ordine esecutivo presidenziale che stabilisce una serie di standard progettati per gestire le azioni normative che incidono sul settore finanziario, nonché intende far progredire la crescita economica. A Ripple, Phillips fornirà consulenza sulle opportunità normative strategiche.

Prima di Ripple, Bond ha ricoperto il ruolo di responsabile globale della politica presso Blockchain e responsabile degli affari regolatori globali e delle politiche pubbliche a Bloomberg e Senior Counsel presso la Securities and Exchange Commission e il Comitato bancario del Senato degli Stati Uniti.

Friedman ha lavorato come Senior Advisor del presidente della CFTC Heath Tarbert nella sua precedente veste di Vice Segretario del Tesoro per i mercati internazionali, mentre a Ripple presterà servizio come consulente politico internazionale. Ron Hammond si unisce a Ripple come manager delle relazioni con il governo, avendo precedentemente lavorato come assistente legislativo per il rappresentante Warren Davidson.

Più cambiamenti e partecipazione del settore

L'adesione di Ripple alla Blockchain Association lo metterà in contatto con molti dei regolatori e lobbisti che lavorano nello spazio. L'associazione è un'organizzazione senza fini di lucro che consiste in sostenitori della blockchain e promuove l'adozione della tecnologia blockchain in tutto il mondo.

Come riportato di recente, Ripple ha subito un rebranding fuso tre dei suoi servizi – xRapid, xVia e xCurrent – nell'offerta RippleNet. Secondo quanto riferito, la società ritiene che il passaggio da una suite di servizi per offrire una rete ai propri clienti sia una naturale evoluzione della sua strategia a causa della crescita della sua base di utenti e dello sviluppo dei suoi standard.





Source link