Quali sono gli scambi di crittografia per rispettare i regolamenti KYC, AML e CFT


Mentre è possibile acquistare le migliori criptovalute come bitcoin (BTC) ed etere (ETH) nel banco (OTC) mercato, la maggior parte delle persone avrà bisogno di uno scambio per comprare altri altcoin. Gli scambi sono semplicemente una componente importante del sistema che fa battere il criptato sul mercato. I regolatori di tutto il mondo hanno identificato Questo è il motivo per cui le mosse normative hanno principalmente mirato agli scambi. I regolatori vogliono essere sicuri che gli scambi impieghino le migliori pratiche di sicurezza e misure – Conosci il tuo cliente (KYC), Antiriciclaggio (AML) e la lotta al finanziamento del terrorismo (CFT), ad esempio, che scoraggiano le transazioni illecite e migliorano la sicurezza degli account e dei portafogli.

Alcuni scambi prendono sul serio la loro conformità a tali misure. Ad esempio, all'indomani del Binance hack il 7 maggio, quando sono stati rubati circa 7.074 bitcoin (del valore di $ 40 milioni il giorno), il fondatore e CEO della compagnia, Changpeng Zhao, annunciato che verrà effettuato un significativo aggiornamento della sicurezza che includerà anche un aggiornamento delle misure KYC:

"Stiamo apportando modifiche significative alle API, 2FA e alle aree di convalida del ritiro, che era un'area sfruttata dagli hacker durante questo incidente. Stiamo migliorando la nostra gestione del rischio, l'analisi del comportamento degli utenti e le procedure KYC. "

Quindi, analizziamo se una tale presa di posizione rispetto alla conformità con misure come KYC, AML e CFT è comune tra i principali scambi di criptovaluta e quanti effetti hanno sul mercato e sui suoi partecipanti.

Cosa sono KYC, AML e CFT

Ogni paese ha le sue leggi che regolano le misure KYC, AML e CFT. Tuttavia, queste leggi non vengono fornite con standard specifici, principalmente perché le autorità di regolamentazione vogliono che le istituzioni finanziarie facciano tutto il possibile per ridurre i rischi.

"Il ragionamento sembra essere che se le banche ottengono chiare linee guida su ciò che costituisce un KYC adeguato non guarderanno mai oltre i requisiti minimi", ha scritto John Callahan, responsabile tecnologico di Veridium, un'azienda di software di gestione di identità e accessi. Forbes.

Conosci il tuo cliente

Conosci il tuo cliente, fa riferimento a un insieme di procedure e procedure che un'impresa impiega per confermare l'identità dell'utente o del cliente. La robustezza delle procedure KYC varia tra società e giurisdizioni. Tuttavia, KYC coinvolge fondamentalmente la raccolta e la verifica dei mezzi di identificazione di un cliente – comprese carte di identità emesse dal governo, numeri di telefono, indirizzo fisico, indirizzo email e bolletta, per citarne alcuni.

Antiriciclaggio

Antiriciclaggio le misure sono un insieme di procedure, leggi e regolamenti creati per porre fine alle pratiche di generazione di reddito attraverso attività illegali. Alcuni di essi comprendono l'evasione fiscale, la manipolazione del mercato, l'appropriazione indebita di fondi pubblici, il commercio di beni illeciti e altre attività di questo tipo.

Le normative AML impongono alle istituzioni finanziarie di condurre ininterrottamente le procedure di due diligence per rilevare e prevenire attività illecite.

L'industria della cripto è già stata citata come un "aumento di una nuova era high-tech di riciclaggio di denaro virtuale, "con siti di gioco d'azzardo di criptovaluta segnalati dalla casa di ricerca blockchain CipherTrace come uno strumento comune di riciclaggio di denaro. Inoltre, Jamal El-Hindi, ex direttore ad interim della Financial Crimes Enforcement Commission (FinCEN), una parte del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, lasciato intendere che la conformità all'AML sarà fondamentale per la stabilità degli scambi cripto nei prossimi anni:

"Contatteremo i responsabili delle trasmissioni di denaro con sede all'estero, compresi gli scambiatori di valuta virtuali, che operano negli Stati Uniti quando violano volontariamente le leggi statunitensi in materia di AML."

Lotta al finanziamento del terrorismo (CFT)

La lotta al finanziamento del terrorismo si riferisce all'insieme di procedure volte a indagare, sezionare, scoraggiare e bloccare le fonti di finanziamento destinate ad attività che realizzano obiettivi religiosi, ideologici o politici attraverso la violenza o la sua minaccia, contro i civili. Queste procedure forniscono alle forze dell'ordine un modo alternativo e potenzialmente efficace per tracciare e bloccare le attività terroristiche.

Yaya Fanusie, direttore delle analisi per il Centro della Fondazione per la difesa delle democrazie negli Stati Uniti (FDD), all'inizio di settembre 2018, ha detto al Congresso degli Stati Uniti che le organizzazioni terroristiche non utilizzano la criptovaluta come veicolo di finanziamento. Tuttavia, la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, il 26 settembre, ha approvato un progetto di legge che istituirebbe un task force per combattere l'uso di criptovalute da parte di gruppi terroristici.

In che modo gli scambi crittografici si avvicinano alla conformità a KYC, AML e CFT

Come affermato in precedenza, il processo di conformità normativa per AML e CFT coinvolge KYC durante i cicli di vita delle transazioni. Il processo KYC è generalmente diviso in quattro livelli, vale a dire:

  • Politica di accettazione del cliente (CAP), che è la fase in cui un'azienda determina e documenta i dati demografici dei clienti desiderati.
  • Programma di identificazione del cliente (CIP), che è la fase in cui la società conferma che l'identità di un cliente (potenziale) corrisponde al suo CAP.
  • Monitoraggio continuo delle transazioni per garantire conformità normativa, identificazione di attività sospette e gestione dei rischi.
  • Gestione del rischio

Sulla base delle informazioni disponibili, si può esaminare come gli scambi gestiscono queste fasi. Gli scambi crittografici saranno divisi in due gruppi: gli scambi "fiat-to-cripto" e "cripto-cripto". Gli scambi Fiat-to-crypto sono le porte per nuovi soldi legali per entrare nel mercato della criptovaluta. Questi scambi consentono agli utenti di scambiare valute legali come dollari per bitcoin, etere o qualsiasi altra criptovaluta supportata. Gli scambi Crypto-to-crypto, d'altra parte, consentono principalmente agli utenti di scambiare una criptovaluta con un'altra.

Scambi Fiat-to-crypto

Alcuni scambi di fiat-to-cripto più importanti includono Coinbase, Coinbase Pro, Gemelli, Bittrex, Kraken, Bitfinex e Bitstamp.

Scambi Fiat-to-crypto

Gli scambi Fiat-to-crypto tipicamente eseguono almeno un certo livello di KYC perché si occupano di moneta legale. Ciò li costringe a condurre affari con banche e altre istituzioni finanziarie tradizionali, la maggior parte delle quali conduce le procedure KYC prima di fare affari con qualsiasi entità.

Coinbase

Coinbase è una licenza Scambio criptato basato negli Stati Uniti. Un elenco completo delle licenze in suo possesso Qui. Tutto ciò che lo scambio richiede per aprire un account è un nome completo, un indirizzo email e una password. Questo significa che chiunque da qualsiasi parte del mondo può archiviare, inviare e ricevere criptovalute utilizzando un account Coinbase di base, Verifica ID è richiesto per acquistare e vendere criptovaluta nei 33 paesi che supporta.

Per il suo KYC, Coinbase scelto La soluzione di identità digitale di Jumio Netverify nel tentativo di essere conforme alle normative, pur mantenendo un'esperienza utente uniforme. Nel tentativo di ululare ulteriormente i regolatori, la compagnia assunto l'ex dirigente della Borsa di New York Peter Elkins per costruire il Coinbase Trade Surveillance Program, un'iniziativa per monitorare i mercati con l'obiettivo di eliminare i cattivi attori.

Gemelli

Anche autorizzato dal governo degli Stati Uniti, Gemini, a differenza di Coinbase, conduce KYC prima di consentire a chiunque di utilizzare la sua piattaforma. Sulla sua Accordo per gli utenti pagina, Gemini afferma almeno 13 regolamenti – tra cui regolamenti FinCEN, AML e CTF – a cui gli utenti della sua piattaforma devono essere conformi. Lo scambio è stato lanciato nel 2014 dai fratelli Cameron e Tyler Winklevoss.
All'inizio del secondo trimestre del 2018, pochi mesi prima che emergessero le relazioni sulla sorveglianza commerciale di Coinbase, Gemini collaborato con borsa americana Nasdaq, che è uno dei due più grandi scambi nel mondo, per l'implementazione della tecnologia SMARTS Market Surveillance di Nasdaq per tracciare le manipolazioni del mercato e le transazioni fraudolente. I movimenti di sorveglianza da Gemini e Coinbase li hanno inseriti nella terza fase del processo KYC.

Bitstamp

Bitstamp richiede la verifica dell'ID e dell'indirizzo prima che gli utenti possano iniziare a fare trading sulla piattaforma. Sulla scia del crescente interesse per bitcoin, lo scambio collaborato con Onfido nel febbraio 2018, un fornitore di verifica dell'identità digitale, per gestire il suo KYC fino alla fine, al fine di rendere il processo di onboarding del cliente privo di attriti. Bitstamp è stato originariamente fondato in Slovenia nel 2011, ma si è trasferito nel Regno Unito nel 2013, e poi in Lussemburgo nel 2016.

Il 5 novembre, Bitstamp scelto Il sistema di criptazione di Cinnober per il suo scambio. Cinnober reclami che la sua soluzione commerciale è costruita per la conformità normativa. La soluzione impiega anche la tecnologia di sorveglianza del mercato di Irisium per la gestione del rischio. Cinnober vanta una lista di clienti, tra cui il NYSE, la Borsa di Londra, Euronext e la Borsa di Johannesburg, per citarne alcuni.

Bitfinex

Sviluppato dalla società fintech iFinex, Bitfinex consente agli utenti cripto di aprire un account e depositare, negoziare e ritirare immediatamente la crittografia senza verifica dell'identità. Tuttavia, per depositare e scambiare valute legali è necessario verificare un numero di telefono, un indirizzo di residenza, due moduli di identità rilasciati dal governo e un estratto conto bancario.

All'inizio dell'anno, Bitfinex occupato La tecnologia di sorveglianza del mercato di Irisium per rilevare comportamenti fraudolenti nel suo scambio. Bitfinex ha sede a Hong Kong.

Bittrex

Bittrex richiede la verifica dell'ID prima di consentire agli utenti di depositare, scambiare o ritirare criptovalute. Tuttavia, oltre ad avere un pagina di accordo dell'utente che dice che le sue operazioni sono conformi alle politiche KYC, AML e CTF – così come ogni altro scambio – non si sa se lo scambio impieghi una tecnologia di sorveglianza del mercato o programmi per farlo.

Kraken

Kraken lanciato dopo due anni di sviluppo del prodotto e beta test, è diventato uno dei più vecchi scambi crittografici. Esso ha cinque livelli di verifica (livelli da 0 a 4), a seconda dell'intenzione degli utenti di utilizzare il proprio account. Il fondatore di Kraken, Jesse Powell, ha deciso di costruire lo scambio dopo aver visto il lotte dell'allora più grande – ma ora defunto – scambio criptico Mt. Gox.

Kraken

A differenza di Gemini e Coinbase, Kraken non sembra avere alcun programma di sorveglianza pubblicizzato. Tutto ciò che è noto proviene da a Post del blog di Kraken che è stato rilasciato in risposta al questionario del procuratore generale di New York. La società ha detto:

"Attualmente impieghiamo circa 200 persone (oltre il 25% della società) in funzioni relative alla conformità. A partire dal 1 ° trimestre 2018, elaboriamo più di 1 richiesta di forze dell'ordine al giorno, sette giorni alla settimana. "

Alla fine del secondo trimestre di quest'anno, un rapporto Bloomberg ha richiamato le irregolarità relative a determinati scambi di cave sulla piattaforma di Kraken. John Griffin, professore di finanza all'Università del Texas, detto a Bloomberg che le irregolarità notate sono "suggestive di lavare il trading"Questa tecnica viene talvolta impiegata dai commercianti, che agiscono sia come venditore che come compratore in una determinata transazione, per dare una falsa impressione di offerta e domanda. Questo atto in sé è illegale. Kraken ha screditato il contenuto del rapporto in a post sul blog. "Non è chiaro quale danno potrebbe derivare dal lavaggio di una pegging asset contro il suo piolo", ha scritto Kraken.

Scambio Crypto-to-crypto

Basato su dati da CoinMarketCap sono inclusi gli scambi di cripto-crypto più importanti OKEx, Binance, Huobi, HitBTC, Bibox, ZB.com, Coinbene e LBank.

Scambio Crypto-to-crypto

Binance

Binance, essendo un scambio di criptovaluta puro, non è esposto ai regolamenti. Pertanto, consente prelievi fino a 2 BTC al giorno senza alcuna forma di verifica dell'ID. Per prelievi fino a 100 BTC al giorno, richiede la verifica dell'ID foto.

OKEx

OKEx, che consente in parte le negoziazioni fiat, ha tre livelli di verifica. Gli utenti di livello 1 hanno un limite di transazione di $ 10.000 per ordine o $ 2.000 per le transazioni in fiat e sono tenuti a fornire un documento d'identità rilasciato dal governo durante la verifica. Il suo livello 2 consente operazioni superiori a $ 10.000 e richiede la verifica dei documenti. Il livello 3 è per operazioni superiori a $ 200.000 e prevede la verifica di video.

HitBTC

HitBTC non esegue alcuna forma di verifica dell'ID all'apertura dell'account. Gli utenti possono depositare e scambiare cripto senza passare attraverso le procedure KYC. Tuttavia, lo scambio consiglia gli utenti di verificare la propria identità inviando i consueti documenti KYC, compresi i documenti bancari, al proprio dipartimento di conformità via e-mail per "evitare future procedure di verifica". Gli utenti hanno utilizzato un certo numero di canali social per lamentarsi che HitBTC avrebbe limitato i loro account, con l'operatore di cambio che chiedeva loro di verificare la loro identità.

Huobi

Huobi non sembra richiedere alcun documento KYC prima di consentire agli utenti di fare trading, ma ha una sezione di verifica ID nell'area delle impostazioni dell'account di un utente. Sembra che applichi KYC solo quando gli utenti raggiungono un determinato limite di utilizzo dell'account. Inoltre, Huobi ha diversi limiti di prelievo per utenti verificati e non verificati.

Bibox

Bibox consente agli utenti di scambiare fino a 2 BTC al giorno senza alcuna forma di verifica KYC. Per le negoziazioni fino a 20 BTC al giorno, richiede una verifica del passaporto. Sul suo sito web, Bibox consiglia agli utenti che desiderano un limite più alto di contattare il proprio team di supporto via email. Tutto ciò che è necessario per depositare fondi e iniziare a fare trading con Bibox sono misure di sicurezza dell'account, tra cui l'autenticazione di SMS e Google.

Gli scambi di crittografia dovrebbero prendere sul serio KYC?

In parole povere, simili agli scambi fiat-to-cripto, i migliori scambi cripto-crittografici, come determinato dal loro volume di 30 giorni su CoinMarketCap, hanno una sorta di politica KYC che applicano in fasi diverse. Tuttavia, molti di loro non sono stati proattivi in ​​merito alla conformità.

"Per ottenere rispetto ed empatia dalle autorità di regolamentazione, gli scambi crittografici devono essere proattivi in ​​merito alla conformità", ha detto Tony Mackay, che ha recentemente lanciato lo scambio Kryptos-X. Proseguì:

"Come minimo, vuoi ottenere la fase di imbarco giusta, anche se il mercato della crittografia è attualmente sotto-regolamentato. Desiderate inoltre assicurarvi che il vostro sistema di registrazione degli utenti possa rilevare e scoraggiare le attività criminali, utilizzando l'esperienza dei migliori fornitori KYC / AML. "

Inoltre, a differenza delle loro controparti fiat-to-crypto, gli scambi cripto-cripto – eccetto Binance – non sono stati segnalati come operazioni di monitoraggio o tracciamento per rilevare manipolazioni del mercato o comportamenti fraudolenti.

Gli scambi di crittografia dovrebbero prendere sul serio KYC?

Ad ottobre, Binance collaborato con Chainalysis, una società di compliance e investigazione che si occupa dello spazio di criptovaluta. Come parte della partnership, Chainalysis ha implementato una soluzione globale per la conformità, che ha a Conosci la tua transazione (KYT). KYT è una soluzione di monitoraggio delle transazioni in tempo reale per criptovalute. Le agenzie degli Stati Uniti – tra cui l'IRS e l'FBI – sono usando la soluzione di Chainalysis per tracciare le transazioni di criptovaluta.

Vale la pena giocare secondo le regole?

Un recente rapporto da P.A.ID Strategies, una società di consulenza per la sicurezza dei pagamenti e dell'identità, ha rilevato che la maggior parte degli scambi crittografici "non ha sufficienti controlli di background".

Afferma inoltre che gli scambi, nella migliore delle ipotesi, assumono un approccio reattivo all'essere conformi. Solo pochi hanno creato un sistema per monitorare i comportamenti e sembrano disposti a trattare con i regolatori nonostante il sottoregolamento dell'industria.

Un recente tendenza emergente nello spazio criptato è stato quello degli scambi che chiudono i loro uffici in giurisdizioni altamente regolamentate e creano negozi in giurisdizioni – come Malta – dove le leggi locali sono "cripto-amichevoli". Binance e OKEx sono gli esempi più notevoli.

Per alcune aziende criptografiche la conformità è un'arma a doppio taglio in quanto, da un lato, le imprese assicurano che nessuna attività illecita venga condotta sulle loro piattaforme, mentre potenzialmente compromette la nozione di decentralizzazione dall'altra parte.

Nel giugno 2019, la nuova Task Force per l'azione finanziaria (GAFI) linee guida saranno imposti che regolano le attività di AML e CFT. L'annuncio di febbraio afferma:

"I paesi dovrebbero garantire che i VASP (fornitori di servizi patrimoniali virtuali) siano soggetti a un'adeguata regolamentazione e supervisione o monitoraggio per AML / CFT e stiano effettivamente attuando le pertinenti raccomandazioni del GAFI, per attenuare i rischi di riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo derivanti dalle attività virtuali. I VASP dovrebbero essere soggetti a sistemi efficaci di monitoraggio e di conformità ai requisiti nazionali AML / CFT. "

Molti sono in disaccordo con l'inasprimento dei controlli, affermando che, in primo luogo, sarebbe difficile istituire organismi di regolamentazione nazionali, e nel frattempo le società potrebbero subire un danno in quanto diventeranno sovraccarichi segnalando.

Inoltre, non è sempre possibile conoscere l'identità del beneficiario a cui appartiene il portafoglio di destinazione e il tipo di portafoglio che è, secondo Chainalysis. La società afferma che sarebbe più vantaggioso raccogliere gli indirizzi di portafogli di attori cattivi anziché le informazioni personali dell'utente.



Source link