Perseguire il decentramento del copyright in Bitfinex IEO

Kim Dotcom, il imprenditore di Internet controverso e il fondatore della ormai defunta piattaforma di archiviazione di file Megaupload, sta tornando nel settore dei contenuti digitali. Questa volta, invece di una piattaforma che consente agli utenti di scaricare canzoni e serie televisive coperte da copyright, Dotcom prevede di utilizzare la tecnologia blockchain per creare un mercato equo della distribuzione di contenuti digitali chiamato K.IM.

Secondo Il libro bianco di K.IM, il progetto proposto è presentato come un ecosistema dinamico che "mira a diventare il modo più semplice e sicuro per generare entrate con contenuti digitali".

Il progetto prevede di facilitare le transazioni dei consumatori e degli editori, eliminando al contempo l'intermediario con l'aiuto del Kimcoin. Bitfinex, lo scambio di criptovaluta in collaborazione con la piattaforma Dotcom, ha recentemente annunciato la vendita di K.IM con il rilancio della sua piattaforma di offerta di scambio iniziale (IEO), Toikinex.

Panoramica del progetto

Finora il progetto K.IM ha raccolto oltre $ 2 milioni dagli investitori e si prevede che sarà pienamente operativo entro il terzo trimestre del 2020, secondo il progetto carta stradale. K.IM afferma che mira a colmare un divario nella monetizzazione dei contenuti in un mercato di valore oltre $ 400 miliardi.

Secondo il white paper del progetto, l'infiltrazione di più intermediari nel settore dei contenuti digitali ha introdotto l'incapacità di offrire contenuti a prezzi ultra bassi. Con un modello di business che dà 95% delle entrate delle vendite ai creatori di contenuti, la piattaforma K.IM mirerà a incrementare la monetizzazione, attirando al contempo gli editori a partecipare.

Alcune delle funzionalità chiave della piattaforma includono la determinazione del prezzo dei contenuti e l'uso di un servizio di crittografia dei file. Gli utenti saranno in grado di pagare i contenuti con una gamma di criptovalute. Tuttavia, solo Bitcoin (BTC) e K.IM saranno disponibili all'inizio.

K.IM fungerà da moneta di utilità che consentirà agli utenti di acquistare contenuti, donare o dare consigli sulla piattaforma. La road map del progetto afferma inoltre che K.IM sarà emesso nell'ultimo trimestre del 2019, con una vendita di token su Bitfinex impostata su avere luogo il 22 ottobre.

Mentre commentando sullo sviluppo del progetto, Dotcom ha affermato che "la combinazione di Internet con Bitcoin offre una reale possibilità di raggiungere la promessa originale di Internet", definendo tale promessa come libertà di parola, finanza e commercio. Ha anche aggiunto che la sua motivazione principale per il lancio delle piattaforme è "eliminare tutti gli intermediari e vendere contenuti e beni digitali senza censura". In una conversazione via e-mail, Kim Dotcom ha detto a Cointelegraph:

"K.im lavorerà su politiche, progetti e tecnologie che tentano di affrontare le molte questioni complesse della conformità internazionale al copyright per i servizi di intermediazione di contenuti generati dagli utenti e i relativi rischi."

Dotcom ha anche riconosciuto che recenti scoperte tecniche come la Lightning Network di Bitcoin hanno consentito la creazione di token come K.IM che possono essere supportati sulla rete blockchain di Bitcoin.

Megaupload proietta un'ombra scura su K.IM?

Lontano dalle nobili intenzioni di dare agli utenti la libertà e l'accesso ai beni digitali, sostiene presunto Dotcom reputazione di fare milioni di dollari consentendo la condivisione illegale di file su Megaupload getta ancora un'ombra sul suo nuovo progetto.

Per alcuni, è un po 'sorprendente che una piattaforma defunta il cui fondatore sia stato bloccato in un battaglia legale con gli Stati Uniti in merito alle rivendicazioni sul copyright sta ora guidando un progetto che creerà un mercato equo per i creatori di contenuti.

In risposta, Dotcom ha rispose che la tecnologia su cui si basa il progetto consente agli utenti di vendere i propri contenuti senza la conoscenza di K.IM sul contenuto che stanno vendendo. Pertanto, gli editori di contenuti avranno il controllo assoluto del loro contenuto con la protezione dei file crittografati.

Parlando con Hard Fork, Dotcom ha anche affermato che la piattaforma mira a "rispettare i diritti dei proprietari dei diritti d'autore stabilendo politiche nei termini di utilizzo".

Ha detto a Max Keizer di KeiserReport che la piattaforma implementerà una piattaforma di hosting di contenuti con una "struttura decentralizzata", che avrà un'API che consentirà agli utenti di aggiungere i propri server da qualsiasi parte del mondo. Dotcom ha inoltre aggiunto che la piattaforma "consentirà agli utenti di segnalare" qualsiasi cosa illegale sulle piattaforme come strategia di polizia della comunità.

IEO come i nuovi ICO

Per definizione, un IEO implica la partnership tra un progetto e uno scambio per vendere i token del progetto attraverso lo scambio. Le IEO sono pubblicizzate come un'alternativa meno rischiosa alle offerte iniziali di monete (ICO). Mentre un ICO comporta la vendita dei token di un progetto direttamente all'acquirente, i token IEO vengono sottoposti a un processo di verifica che offre agli acquirenti maggiore fiducia.

Relazionato: IEO, ICO, STO e Now IDO – Come raccogliere fondi per Crypto nel 2019?

Inoltre, progetti come K.IM possono esternalizzare il proprio marketing e Know Your Customer (KYC) e antiriciclaggio (AML) conformità alla piattaforma di scambio. Ciò semplifica la gestione da parte dei project manager di vari requisiti normativi.

Per questo motivo, il progetto K.IM ha collaborato con Bitfinex in quello che Dotcom chiama "il partner perfetto per aiutare a distribuire i token KIM".

Dato che il 75% dei token IEO ha riferito perso oltre il 50% del loro valore, in che modo il progetto Dotcom differenzierà la sua proposta di valore per una vendita di token di successo? Dotcom ha detto a Cointelegraph, "una vendita di token con Bitfinex è stata una scelta facile".

"Vogliamo distribuire il nostro token il più ampiamente possibile tra la comunità di bitcoin per il primo e il primo utilizzo della piattaforma."

Esplorare la nicchia

Con l'aumento della censura da piattaforme di distribuzione di contenuti esistenti, c'è probabilmente un mercato per una piattaforma decentralizzata e neutrale come K.IM che aumenterà in futuro. L'ecosistema K.IM può rivoluzionare il settore dei contenuti digitali con una migliore monetizzazione a beneficio dei creatori e dei consumatori.

Tutto ciò può essere raggiunto promuovendo la libertà di parola, ovvero se il progetto mantiene le promesse delineate nel suo white paper. Inoltre, Dotcom ha confermato a Cointelegraph che:

“Il token si distingue per la tecnologia open source all'avanguardia come la rete di fulmini Bitcoin e la sua futura integrazione con token liquidi. In breve, il token mira a consentire micropagamenti veloci, economici e praticamente gratuiti per artisti e creatori di contenuti attraverso la piattaforma K.im. "

Nonostante le nobili intenzioni del progetto e la scelta di seguire la strada IEO, alcuni inconvenienti potrebbero scatenare preoccupazioni sul successo del progetto. Ad esempio, Bitfinex è stato violato in diverse occasioni. La prima istanza nel 2015 ha portato a perdita di oltre 1.500 Bitcoin e un anno dopo, quasi 120.000 Bitcoin erano rubato dallo scambio.

Quest'anno lo scambio è stato criticato sulla sua affiliazione con Tether nel possibile insabbiamento di oltre $ 850 milioni in criptovalute perse. Oltre alle controversie passate di Dotcom, le questioni legali associate a Bitfinex potrebbero influenzare il successo di K.IM.

Per ora, tuttavia, resta da vedere se K.IM riuscirà a mantenere la promessa di Internet attraverso la blockchain.





Source link