Notizie su Crypto e Blockchain dal Brasile: recensione dal 6 al 12 ottobre

La storia delle truffe crittografiche del Brasile ha subito una nuova svolta la scorsa settimana quando il CEO di un presunto schema piramidale è fuggito dal paese dopo aver respinto le scadenze dei tribunali.

Ecco la scorsa settimana di notizie su criptovalute e blockchain in revisione, come riportato originariamente da Cointelegraph Brasil.

Banco Original sponsorizza un evento legato alle criptovalute

Il Banco Original del Brasile era il sponsor principale del Expo Boa Chance, un'importante conferenza di fintech che riunisce istituzioni finanziarie, marketing multilivello e società legate alla criptovaluta, Cointelegraph Brasil ha riferito il 6 ottobre. Si è tenuto all'Expo Dom Pedro di Campinas, secondo quanto riferito l'evento ha ospitato oltre 20.000 imprenditori.

Secondo Cointelegraph Brasil, un certo numero di società collegate alla criptovaluta all'evento come B2Ccoin e DD Corporation non sono autorizzate dalla Securities and Exchange Commission (CVM) del Brasile ad operare nel paese. Inoltre, si ritiene che alcune delle società siano coinvolte in schemi di piramide finanziaria.

Unick Forex rimborsa un cliente come ordinato dal tribunale

Il 9 ottobre, presunto schema di investimento Unick Forex eseguito un ordine del tribunale di rimborsare uno dei suoi clienti. In anticipo, la società rilasciato una dichiarazione pubblica in cui si afferma che rimborserebbero solo quei clienti che avevano ottenuto i loro buoni di pagamento.

Come in precedenza segnalati, la scorsa settimana la Corte di giustizia di San Paolo ha ordinato un blocco sugli asset gestiti da Unick Forex, a seguito di una causa per ritardi di prelievo dalla piattaforma. Il tribunale alla fine ha ordinato a Unick Forex di pagare $ 28.500 a un cliente che ha presentato un reclamo contro la società.

In precedenza, il presidente di Unick Forex sostenuto che la società non è una piattaforma di investimento, ma piuttosto una piattaforma focalizzata sull'istruzione.

Il CEO di Atlas Quantum fugge dal Brasile

Il CEO della startup di investimento brasiliana e presunto schema piramidale Secondo quanto riferito, Atlas Quantum ha lasciato il Brasile per i Paesi Bassi segnalati il 10 ottobre. Secondo Cointelegraph Brasil, il CEO dell'azienda Rodrigo Marques è fuggito dal paese con la sua famiglia poco dopo un'audizione pubblica davanti alla Camera dei Rappresentanti, licenziando il personale di sicurezza che lo accompagnava ovunque.

Nel frattempo, il servizio clienti di Atlas Quantum ha negato la notizia a Cointelegraph, sostenendo che Marques era a San Paolo e stava cercando di risolvere i problemi di prelievo in ritardo sulla piattaforma. A seguito di una richiesta di informazioni, secondo quanto riferito la polizia federale del Brasile ha dichiarato che Marques è libero di attraversare le frontiere in quanto non vi è alcuna condanna o ordine del tribunale che gli impedisca di farlo.

Come riportato a metà settembre, Atlas Quantum respinto termini del tribunale per risolvere il suo ritardato Bitcoin (BTC) prelievi sulla sua piattaforma. Il 17 settembre, il tribunale federale del Brasile ha stabilito che le attività di scambio potrebbero costituire una piramide finanziaria e ha ordinato di congelare immediatamente i beni della società. Il 2 ottobre, importante scambio di criptovalute HitBTC negato accuse di essere coinvolto nel congelamento dei fondi di Atlas Quantum, sostenendo che le prove fornite erano state forgiate.





Source link