Minatori Bitcoin Diversificando dalla Cina agli Stati Uniti per preoccupazioni normative


I minatori Bitcoin in Cina sono sempre più alla ricerca di diversificazione fuori dal paese a causa del previsto divieto di criptaggio, la posizione premurosa del governo cinese riguardo alla criptovaluta e la crescente pressione dalla guerra commerciale in corso con gli Stati Uniti.

Squire Mining per ospitare 41.000 ASIC

Squire Mining, uno dei principali minatori del mondo in termini di hashpower, ha firmato una lettera di intenti che cerca di ospitare oltre 41.000 ASIC bitcoin negli Stati Uniti. Questa mossa è parte di un accordo con Core Scientific, diretto da Kevin Turner, che è una compagnia blockchain e AI.

Già, Squire si è impegnato $ 6,37 milioni alla trattativa per ospitare pagamenti anticipati mentre Core Scientific prevede di spendere almeno $ 12 milioni nello sviluppo di infrastrutture per far fronte alle attrezzature trasferite. L'azienda mineraria canadese Bitcoin ha stretti legami con i creatori di Bitcoin SV Jimmy Nguyen e Craig Wright, che sono attualmente dirigenti di Chain e che raddoppiano anche come consiglieri di Squire Mining.

>> La proposta di legge cripto dell'India mette i proprietari di cripto in prigione per 10 anni

Bitcoin Mining: centralizzazione di ASIC

Questo è visto come un'indicazione di un cambiamento significativo nell'ecosistema PoW. La mossa di Squire è un vantaggio per il decentramento di Bitcoin Cash, Bitcoin e delle reti Bitcoin SV. La ricerca in passato ha evidenziato che oltre il 70% delle attività di criptazione è localizzato in Cina con diverse fonti che indicano che la maggior parte dell'attività mineraria avviene nella provincia del Guangdong. Questa è una preoccupazione importante perché la concentrazione di hashpower in una regione aumenta la vulnerabilità della manipolazione, della censura e persino del sequestro da parte delle autorità governative.

Le maggiori società di estrazione di bitcoin, così come i progettisti ASIC, stanno prendendo in considerazione la possibilità di coprire le proprie operazioni dalla Cina e di spostare le loro catene di approvvigionamento in altri paesi per ridurre l'effetto delle normative delle autorità cinesi.

Core Scientific CTO ha dichiarato che l'azienda potrebbe competere con le imprese minerarie di Bitcoin in Cina. Sebbene i costi siano maggiori perché gli ASIC sono sviluppati in Cina, godono comunque di una protezione normativa negli Stati Uniti.

Immagine in evidenza: DepositPhotos © urban_light

Se ti è piaciuto questo articolo clicca per condividere



Source link