Micree Zhan afferma di essere stato rimosso da Bitmain senza consenso

Micree Ketuan Zhan, il co-fondatore dei principali Bitcoin cinesi (BTC) il produttore di hardware minerario Bitmain, ha affermato di essere stato rimosso come rappresentante legale della società senza il suo consenso.

Il 7 novembre, Samson Mow, CEO di Blockstream, postato una dichiarazione di Zhan su Twitter, in cui il co-fondatore di Bitmain affermava che avrebbe adottato misure legali per tornare in azienda.

Jihan Wu, cofondatore di Bitmain annunciato in un'e-mail la scorsa settimana che Zhan aveva lasciato l'azienda, affermando:

"Il co-fondatore, presidente, rappresentante legale e direttore esecutivo di Bitmain Jihan Wu ha deciso di licenziare tutti i ruoli di Ketuan Zhan, con effetto immediato".

Accoltellato alla schiena

Nel messaggio di Zhan oggi, il cofondatore ha espresso la sua delusione e il suo senso di tradimento. Come tradotto da CoinDesk, Egli ha detto:

"Fino a quel momento non mi ero reso conto che quelle scene nei programmi TV, in cui vieni pugnalato alle spalle da quei partner di cui ti fidavi e i" fratelli "con cui hai combattuto, possono davvero accadere nella vita reale. (…) Bitmain è nostro figlio. Combatterò per lei fino alla fine con armi legali. Non permetterò a coloro che vogliono tramare contro Bitmain di avere successo. Se qualcuno vuole una guerra, ne daremo una ".

Una rimozione disordinata

Falciare postulati che la rimozione di Zhan è stata eseguita senza l'approvazione dell'investitore o dell'azionista "perché il cambiamento era disordinato".

Wu aveva avvertito il personale di Bitmain di interagire con Zhan, dicendo: "Qualsiasi personale di Bitmain non deve più prendere alcuna direzione da Zhan o partecipare a qualsiasi incontro organizzato da Zhan. Bitmain può, in base alla situazione, prendere in considerazione la possibilità di risolvere i contratti di lavoro di coloro che violano questa nota ".

L'avvertimento per i dipendenti oltre a una serie di appuntamenti apparentemente affrettati dopo la partenza di Zhan ha guidato Falcia a "sentire che un #BitmainCivilWar è appena iniziato".

Zhan guarda ancora al futuro

Zhan afferma che tornerà "il prima possibile attraverso metodi legali per porre fine a questo momento molto critico." Per la traduzione del documento di Per Mow, Zhan anche predice che l'attività di intelligenza artificiale (AI) di Bitmain genererà quest'anno 100 milioni di yuan ($ 14,2 milioni), prevedendo ulteriormente un fatturato di AI di 1 miliardo di yuan ($ 142 milioni) nel 2020.

Bitmain iniziato il suo perno verso l'IA nel maggio dello scorso anno di fronte a una dura repressione dell'industria delle criptovalute da parte del governo cinese. All'epoca, Wu affermò che l'intensità computazionale dell'intelligenza artificiale significava che si trattava di una naturale alternativa commerciale a un produttore di hardware come Bitmain, aggiungendo che l'intelligenza artificiale poteva comprendere il 40% delle entrate dell'azienda nei prossimi cinque anni.





Source link