Mark Karpeles parla del monte Creditori di Gox e vita dopo prova

Disclaimer: l'intervista è stata modificata e condensata per la pubblicazione

Mt. Gox lo scambio criptato è ben ricordato – ma soprattutto per una cattiva ragione. L'anno del 2011 ha segnato la più grande rapina in termini di quantità di criptato rubato, una cifra da sogno per gli occhi di 850.000 bitcoin (BTC), del valore di circa $ 473 milioni in quel momento. Quattro anni dopo e solo 200.000 BTC sono stati recuperati.

La maggior parte dei creditori ancora non sa se o quando alla fine recupereranno i loro fondi. Apparentemente, potremmo non vedere una conclusione in qualunque momento presto, come il Monte. Il fiduciario di Gox continua il suo stallo contro il stati Unitibasata su CoinLab in tribunale.

Nel frattempo, rapporti recenti per cui Mark Karpeles sta lavorando giapponese La compagnia Tristan Technologies, in qualità di responsabile della tecnologia, ha sconvolto la comunità, e molti credono che Karpeles sia tornata a far parte della gioco cripto. Per chiarire queste voci e per scoprire i dettagli riguardanti il ​​Monte. Insediamenti di Gox, Cointelegraph ha parlato con l'uomo stesso, Mark Karpeles.

Media e voci

Alex Cohen: Prima di tutto, parliamo di rapporti recenti che affermano che recentemente si è unito a una nuova società di blockchain, Tristan Tech, come CTO. Hai quindi preso alla stampa per chiarire che quei rapporti non erano accurati. Puoi chiarire tutto questo, per favore?

Mark Karpeles: Questo non è particolarmente un nuovo ruolo; Lo faccio dal 2016. Tristan Technologies è una società molto piccola. Probabilmente abbiamo, credo, quattro impiegati, con due ingegneri, incluso me stesso.

Quindi, è un'entità molto piccola e stiamo lavorando per la creazione di servizi IT, ma a questo punto, almeno a questo punto, non c'è nulla a che fare con la blockchain.

Ci sono diversi motivi per cui lavoro qui. Una delle ragioni era che, al momento, non avevo comunque una scelta, considerando che ero appena uscito su cauzione. E come tale, non è stato facile trovare un lavoro.

Inoltre, penso che Tristan Technology sia una società molto interessante su un punto specifico, ovvero che il direttore della compagnia è anche il mio avvocato, che si è occupato del caso criminale in Giappone.

Ho l'opportunità di lavorare su cose che la maggior parte delle aziende IT non possono fare, perché o è troppo complessa o riguarda cose che la gente non sa nemmeno è possibile.

AC: Quindi, giusto per chiarire, hai qualche piano per lavorare in o con crypto, o fare qualcosa di blockchain in questo momento?

MK: Beh, certo, ci sono probabilmente cose che posso ancora fare in cripto. Ma non penso che sia il momento giusto, adesso. Dipenderà da come le cose si evolveranno in futuro.

Nel frattempo, è importante esprimere e condividere ciò che ho visto durante i miei anni al Monte. Gox e dopo, e c'è un libro che ho pubblicato in Giappone che contiene molte spiegazioni – come quello che è successo al monte. Gox, quale è lo stato della criptovaluta, cosa è stato fatto finora e cosa deve essere fatto il prima possibile per assicurarsi che la cripto si evolva e diventi qualcosa per il futuro.

Nel complesso, Karpeles non ha escluso di tornare all'industria cripto e blockchain ad un certo punto in futuro, dopo aver superato gli ostacoli più urgenti:

MK: Non so quando, non dipenderà solo da me. Dipenderà anche dall'industria stessa. Al momento, ho ancora una prova in corso in Giappone.

Le accuse originarie comprendono appropriazione indebita e violazione della fiducia, per le quali sono stato giudicato innocente. Ma c'è solo una cosa che rimane, alla quale sto facendo appello.

Quindi, ci vorrà del tempo, credo. Ma combatterò fino alla fine per dimostrare la mia innocenza su questo.

Le battaglie legali continuano su tutti i fronti

Le accuse originarie contro Karpeles sono state archiviate nel 2015 per violazione di fiducia e appropriazione indebita. Alla fine fu riconosciuto colpevole di registrare manomissioni e ha passato una condanna al carcere di 2 anni e mezzo, che è ora attraente.

AC: Quanto pensi che ci vorrà fino a quando non vedremo una conclusione a tutti i casi giudiziari?

MK: Ci sono diversi processi legali in corso contemporaneamente in diversi luoghi del mondo.

Credo che saranno anni fino a quando tutto il Monte. Gox esce dai tribunali – forse di più, quindi potrebbe anche essere di 10 anni, non lo so. Ma credo che la cosa che la maggior parte della gente sta aspettando in questo momento, in realtà, è una bancarotta in sé. Se riusciamo a trovare una soluzione per i creditori, credo che sarebbe molto meglio per le persone che aspettare semplicemente per sempre.

I progressi effettivi in ​​questo momento dipendono da uno specifico creditore, che è una società chiamata CoinLab. Sono un'azienda che Mt. Gox a un certo punto ha cercato di collaborare con i clienti negli Stati Uniti a causa dei regolamenti. Non era davvero possibile fare dal Giappone.

Leggi di più su questo: Un verdetto di colpevolezza, creditori impazienti e un movimento di risurrezione: Mt. Gox Saga continua

Come si è scoperto, CoinLab non ha ottenuto le licenze giuste e non ha fatto cose che ci si aspettava da loro, quindi l'accordo non poteva andare avanti e CoinLab ha cercato di citare in giudizio Mt. Gox. Abbiamo sventato CoinLab negli Stati Uniti.

Nel frattempo, il monte Gox andò in bancarotta, quindi la causa divenne un reclamo. Così in precedenza, CoinLab ha presentato un reclamo con Mt. Gox. Ma, con le recenti petizioni, hanno ricevuto una nuova richiesta da 16 miliardi di dollari, che sta impedendo completamente qualsiasi avanzamento.

AC: durante e dopo il processo, diversi media segnalati che hai una vasta ricchezza immagazzinata in cripto. È vero?

MK: Beh, vorrei che fosse vero perché non avrei dovuto lavorare. Quindi no, non ho alcun tipo di crittografia.

Durante il monte Fallimento di Gox, sono stato spinto alla bancarotta. Sono stato detenuto per quasi un anno, durante il quale tutte le mie cose erano state sequestrate dal fondo fiduciario. Quando sono uscito su cauzione nel 2016, sono uscito con assolutamente nulla.

L'unica cosa che rimaneva era una vera sfiducia e semplicemente l'impossibilità di ottenere qualsiasi tipo di lavoro – che, rispetto a questo, in realtà direi che ho compiuto un bel po ', rimettermi in piedi. Ma sono ancora lontano dal fatto, credo.

Ma comunque, se avessi miliardi in cripto, sarebbe stato molto più facile per me. Sono riuscito a creare finalmente un conto in banca, ma la maggior parte delle banche direbbe di no, vedendo il mio nome. Quindi, è stato un po 'di tempo per trovare la banca che mi avrebbe permesso di creare un account. Non ho intenzione di ottenere alcuna carta di credito in qualsiasi momento presto.

Quando potrebbe Mt. I creditori Gox recuperano i loro soldi?

AC: Qual è l'importo che i creditori sarebbero stati restituiti? C'erano rapporti contrastanti nei media, quindi c'è un numero specifico?

MK: Bene, direi che è confermato perché l'unica ragione per cui è stato cambiato sarebbe nel caso in cui CoinLab ottenga una quantità differente approvata, il che è molto improbabile, per quanto ne so.

Non credo che l'importo sarà inferiore a quello che sarebbe stato durante la bancarotta. Dovrebbe anche includere criptovalute come il bitcoin e il denaro bitcoin. Ma il caso è che, immagino, potrebbero volerci anni.

Per questo, ci sono due parti: il fondo fiduciario ha effettivamente guadagnato oltre 500 milioni di dollari di liquidità vendendo bitcoin durante il fallimento, e ha più di 100.000 contanti in bitcoin, che possono essere distribuiti anche.

Quindi, l'unica cosa che rimane sarebbe quella di cancellare le spese di CoinLab e quindi presentare un piano originale al tribunale. che quindi delineerebbe una strada concreta per attuare il piano. Quindi, davvero, CoinLab è un grande ostacolo per andare avanti.

Fondamentalmente, CoinLab ha fatto un reclamo che è chiaramente oltraggioso. Voglio dire, $ 16 miliardi è, per ogni tipo di totale, troppo. E molto chiaramente, è solo lì per ritardare il processo al fine di essere in una posizione migliore quando negoziare una sorta di accordo.

Ma chiaramente, l'unico modo in cui CoinLab otterrebbe qualsiasi tipo di denaro è se il trustee del tribunale approva un accordo – perché il credito, come so, non ha alcun valore.

Nel febbraio 2019, l'incubatore di bitcoin con sede negli Stati Uniti, CoinLab, ha alzato la sua pretesa iniziale contro Mt. Gox da $ 75 milioni di dollari a $ 16 miliardi. Il deposito originale contro lo scambio bitcoin, che ha avuto luogo nel 2013, ha implicato il Monte. Gox di aver violato un contratto relativo alla manutenzione dei clienti negli Stati Uniti

Mark ha anche condiviso le sue aspettative sull'esito del caso contro CoinLab:

MK: Per il caso, se va alla fine, CoinLab perderà definitivamente e non riceverà nulla. Credo che il fiduciario abbia un'eccellente possibilità contro CoinLab, a condizione che il caso venga combattuto correttamente.

Ma il fatto è CoinLab non combatte per vincere ma per causare ritardi, perché sanno che c'è una grande pressione sul trustee per cancellare tutto il prima possibile, che non è un'opzione fintanto che CoinLab è lì.

Domande dai lettori

In vista dell'intervista, Cointelegraph ha chiesto alla comunità di inviare domande tramite piattaforme social. Eccone alcuni:

Brock Pierce ha diritto al Monte. URL Gox?

MK: Non credo che Brock abbia i diritti, da oggi, per l'URL o per il monte. Gox stesso. Certo, se vuole prendere il monte. Gox, sicuramente può fare un approccio al trustee, e il trustee lo esaminerebbe, discuterà e deciderà se è una cosa buona o meno. Ma non credo – a questo punto, comunque – che questo genere di cose accadrà. Brock Pierce in realtà ha fatto due tentativi di far rivivere il Monte. Gox.

È venuto in Giappone, quindi l'ho incontrato in questo ufficio proprio qui, in realtà, e abbiamo parlato un po 'di cose diverse. Fondamentalmente, non sembrava che avesse un piano solido per portare i recuperi ai creditori o per far muovere le cose più velocemente. Sembrava impostato sull'idea di emettere una nuova moneta. Quindi, in base a quello che ho visto, non sono sicuro che avrebbe beneficiato tutti allo stesso modo.

Mark ha qualche rimpianto per essere coinvolto nel mondo cripto? E se potesse tornare indietro nel tempo e cambiare qualcosa, quale sarebbe?

MK: Bene, direi il mio il principale rammarico era accettare il Monte. Gox invece di creare solo un nuovo scambio.

All'epoca, non avevo l'esperienza complessiva che ho oggi. Quando Jed (cioè Jed McCaleb, il fondatore del Monte Gox) venne da me e mi offrì il Monte. Gox – chiedendo soldi – al momento non l'ho trovato sospetto. Quindi no, con l'esperienza che ho oggi, non farei mai questo tipo di cose.

Mt. I creditori di Gox stanno ancora aspettando

AC: Hai ancora qualche alterco con Mt. Creditori Gox?

MK: Ho molti contatti con molti creatori. Sto aiutando molte persone a provare a passare attraverso tutto il processo, che è in giapponese. Certo, sto cercando di fare tutto il possibile per aiutare le persone, perché oggi, non posso fare molto di più – anche se mi sto assicurando che il processo di bancarotta abbia tutto ciò di cui ha bisogno e cerco di rendere possibile per i creditori per contattarmi

AC: In termini di percezione pubblica, le persone erano e sono ancora piuttosto sospettose nei tuoi confronti. Pensi che questa idea nei tuoi confronti si sia attenuata nel tempo.

MK: Essere giudicati innocenti dalle accuse è in realtà un grande segno di approvazione da parte di un tribunale giapponese, basato sull'indagine della polizia. Quindi, credo che in realtà mi abbia aiutato a ripristinare molta fiducia e molta fiducia nelle persone per me.

Ma rimane ancora un caso, che sto ancora combattendo. Anche se mi sono dimostrato veramente innocente, alcune persone direbbero semplicemente che la corte non è equa o qualcosa. Ma in realtà, sarebbe una battaglia in salita, perché il Giappone tende ad avere un tasso di convinzione molto alto.

Giustificando che sono innocente delle accuse, l'accusa non ha deciso di ricorrere in appello. Qualcosa che non mi aspettavo accadesse. Credo che questo significhi davvero qualcosa.



Source link