L'FBI e la polizia israeliana eliminano il sito di elenchi di Darknet abilitato per Bitcoin

Polizia israeliana e il stati Uniti Federal Bureau of Investigation (FBI) hanno arrestato almeno due uomini e denunciato altri in un takedown di a bitcoinsito di annunci web oscurati, la polizia israeliana annunciato nel Due tweet ufficiali il 7 maggio.

La polizia ha rivelato che un'indagine transfrontaliera ha rintracciato diversi sospetti che presumibilmente hanno fondato e amministrato un sito darknet – identificato come Deep Dot Web nei resoconti dei media locali – che secondo come riferito era una risorsa per la ricerca di mercati illegali del web oscuro. Tali siti elencati vendono merci illecite, come droghe, armi o carte di credito rubate, secondo quanto riferito dalla polizia.

In un secondo Tweet, l'annuncio ha continuato a delineare che:

"I proprietari del sito hanno investito in milioni di dollari attraverso un metodo di" marketing affiliato ", guadagnando così da ogni vendita effettuata attraverso di loro. Il pagamento per le transazioni è stato effettuato utilizzando bitcoin. I due sospetti arrestati in Israele saranno portati davanti a un giudice per un'udienza riguardante la loro potenziale estensione di detenzione ".

Mentre la polizia israeliana ha confermato l'arresto di due persone su trent'anni nelle città locali di Tel Aviv e Ashdod, il quotidiano israeliano JPost e l'uscita di tecnologia Tech Crunch segnalati quello più lontano arresti correlati sono stati effettuati anche da investigatori transfrontalieri in Francia, Germania, Paesi Bassi e persino in Brasile.

Come segnalatii mercati darknet sono accessibili tramite servizi come il browser Tor, che utilizza il cosiddetto routing della cipolla, una tecnologia per lo scambio di informazioni anonime, in modo che gli utenti possano rimanere nascosti e circumnavigare la censura camuffando il loro indirizzo IP.

Gli arresti di Deep Dot Web seguono un'operazione congiunta di Tedesco polizia e Europol la scorsa settimana a prendere giù il mercato del web scuro Wall Street Market. L'azione risultato nel sequestro di milioni in contanti, ha riportato sei importi di cifre in criptovalute e altri beni, nonché l'arresto di tre cittadini tedeschi.

Mentre criptovaluta e la sua storia di utilizzo nelle transazioni darknet sono diventate famose dopo la chiusura del mercato illecito Silk Road, uno studio di due anni sull'ecosistema del dark web – pubblicato nel febbraio 2018 – ha sostenuto quel bitcoin potrebbe perdere il suo cachet come la valuta numero uno sui mercati darknet, a causa delle frustrazioni degli utenti con il traffico di rete e le commissioni di transazione.



Source link