LedgerX lancia contratti futures su Bitcoin regolati fisicamente


Secondo CoinDesk, LedgerX ha lanciato negli Stati Uniti i primi contratti futures Bitcoin regolati fisicamente. La notizia arriva in un momento in cui Bakkt di Intercontinental Exchange e ErisX di TD Ameritrade hanno faticato a lanciarsi in mezzo a problemi di regolamentazione.

LedgerX lancia i contratti futures su Bitcoin

LedgerX è ora il primo fornitore di futures Bitcoin negli Stati Uniti che offre futures fisici. Ciò significa che il cliente riceve Bitcoin quando il contratto scade rispetto al dollaro fiat in base ai contratti futures più tradizionali là fuori.

Gli scambi con sede a Chicago CME e Cboe hanno offerto "Contratti future regolati per cassa" dal 2017. Restituiscono l'equivalente in contanti del valore del contratto al cliente alla scadenza. Tuttavia, con un contratto regolato fisicamente, i trader ricevono la merce sottostante, che in questo caso è Bitcoin.

LedgerX sarà il primo ad offrire "Contratti futures con regolamento fisico", e la piattaforma consente agli operatori di acquistare contratti tramite Bitcoin, evitando così la necessità di utilizzare fiat.

Secondo il CEO Paul Chou:

“Non solo vengono consegnati fisicamente nel senso che i nostri clienti possono ottenere bitcoin dopo la scadenza del futuro, ma possono anche depositare bitcoin per negoziare in primo luogo. Il cash-cash è cash-in e cash-out, siamo bitcoin-in e bitcoin-out ".

Vendita al dettaglio e istituzionale

I contratti di LedgerX sono disponibili per investitori istituzionali e al dettaglio. Ciò significa che chiunque superi i processi Know-your-customer (KYC) può negoziare i contratti; la piattaforma non è esclusiva per i clienti istituzionali multimilionari.

È importante sottolineare che Chou ritiene che questa sia la prima volta a "La società regolamentata è in grado di consentire ai clienti di depositare bitcoin come garanzia per un contratto."

>> Tezos sale del 30% dopo che Coinbase Pro ha annunciato la quotazione XTG

L'intero processo è importante per Bitcoin perché è molto più veloce e non richiede alcuna interferenza da parte delle banche:

"Se immagini qualcuno che deposita bitcoin, non dovrebbe assolutamente usare il sistema bancario statunitense. Ecco perché il regolamento fisico è molto importante (…) Penso che sia uno dei casi d'uso più singolari per bitcoin, in cui si utilizzano criptovalute come unica garanzia ".

Senza la necessità del sistema bancario, i clienti non aspetteranno trasferimenti bancari o altre limitazioni associate.

Mentre i team di Bakkt ed ErisX potrebbero contorcersi per gelosia, il lancio di LedgerX dovrebbe solo aiutare ad accelerare l'approvazione normativa.

Almeno sappiamo che Bakkt è vicino; esso ha iniziato a testare i suoi contratti future su Bitcoin poco più di una settimana fa.

Cosa ne pensi di questo?

Immagine in primo piano: DepositPhotos © Fotofabrika

Se ti è piaciuto questo articolo Fai clic per condividere





Source link