L'Agenzia delle entrate del Canada verifica le dichiarazioni dei redditi societarie di QuadrigaCX

La Canada Revenue Agency (CRA), l'autorità fiscale del paese, sta verificando le dichiarazioni dei redditi delle società presentate da QuadrigaCX, l'ormai defunto scambio di criptovaluta canadese.

La richiesta della CRA di documenti e informazioni è significativa

Secondo un articolo dal Globe and Mail il 16 settembre, QuadrigaCX è ora sottoposto a revisione contabile da parte del CRA che ha richiesto la dichiarazione dei redditi dal 1 ° ottobre 2015 al 30 settembre 2018.

Lo scambio canadese ha generato titoli da quando il suo CEO, Gerald Cotten, è stato dichiarato morto in India senza mai rivelare le password per accedere alle riserve di criptovaluta della società.

Il fiduciario fallimentare EY, che sovrintende alle procedure di insolvenza dello scambio, ha dichiarato che la richiesta di documenti e informazioni da parte della CRA è significativa, affermando:

"Il fiduciario intende discutere la richiesta di informazioni con l'audit della CRA e il loro consulente e tornerà in tribunale per ulteriori istruzioni, se necessario."

Il fiduciario fallimentare ha aggiunto che la risposta a tutte le richieste di informazioni di varie autorità e autorità di regolamentazione avrà un impatto diretto sulla quantità di denaro disponibile per rimborsare i 115.000 creditori di QuadrigaCX. Tuttavia, EY ammette che non esiste una base legale per rifiutare di rispondere a queste richieste e aggiunge:

"Di conseguenza, il fiduciario è concentrato sulla conduzione dei suoi sforzi di raccolta, organizzazione, revisione e produzione dei documenti nel modo più conveniente possibile (…) non si prevede che il fiduciario sarà in grado di rispondere all'audit CRA richiesta in questo momento. "

Nell'ultimo anno, lo scambio è stato impegnato in un lungo caso giudiziario con i creditori dello scambio, alcuni dei quali hanno speculato selvaggiamente sul destino della criptovaluta persa, con alcuni chiedendosi se Cotten è persino morto.





Source link