La società affronta i problemi di sicurezza nei contratti Smart di Ethereum

Una piattaforma crittografica decentralizzata e open source basata sul protocollo Ethereum denominato Callisto Network offre agli utenti controlli di sicurezza dei contratti intelligenti gratuiti. La compagnia vuole supportarli nella battaglia contro i cyber criminali e aiutare gli sviluppatori a risolvere i problemi di sicurezza nei codici di Ethereum.

Audit blockchain

Uno dei crypto crimes più comuni oggigiorno è lo scambio di hacker. Secondo il rapporti delle società di crypto analytics Chainalysis e CipherTrace, i criminali informatici hanno generato circa $ 1 miliardo di entrate nel 2018. Durante gli ultimi attacchi, gli utenti perso 1,35 milioni di Bitcoin (BTC) nel Monte. Gox hack e 24.000 BTC in BitFloor.

Callisto Network si chiama a piattaforma focalizzata sull’implementazione di un “ecosistema autosufficiente, autogestito e autofinanziato di blockchain”. La società afferma di mirare a trovare soluzioni per problemi di sicurezza nei contratti intelligenti di Ethereum, che hanno causato milioni di dollari di perdite a causa dell’hacking .

Callisto intende risolvere questi problemi per CLO, che è il token nativo dell’azienda, e per gli ecosistemi Ethereum Classic (ETC) con il suo dipartimento ufficiale di auditing dei contratti di CLO ed ETC. “Questo rappresenta un’opportunità completamente gratuita per uno sviluppatore di contratto intelligente professionale di controllare il loro contratto intelligente”, dice l’avvio.

La verifica del contratto intelligente a servizio completo è fornito da più gruppi di revisori indipendenti. Esaminano e riesaminano il codice blockchain per questioni relative alla sicurezza, effettuano analisi tecniche dell’interazione tra il contratto intelligente e la blockchain e identificano ed etichettano potenziali bug nel codice del contratto intelligente. Il team di auditing offre anche soluzioni per la possibile ottimizzazione del codice del contratto intelligente.

Il flusso di lavoro di controllo

L’audit è gratuito per gli sviluppatori di contratti intelligenti e i team di sviluppo. I lavori dei revisori dei conti sono pagati dai fondi del Tesoro che sono assegnati dalla Rete Callisto. “Il vantaggio è che questo riduce le vulnerabilità dei rischi e dei contratti intelligenti e aumenta l’adozione di blockchain programmabili per l’intera industria cripto”, afferma la società.

In pratica, il flusso di lavoro inizia con il cliente che invia la richiesta di verifica. Dopo la verifica della sicurezza da parte del responsabile della sicurezza, viene inviato a più revisori. Questo viene fatto tramite GitHub. Se un problema di controllo appare nell’elenco, gli esperti lo prenderanno.

L’avvio assicura che ci siano almeno tre membri nel team che esaminano il codice del contratto intelligente e forniscono il rapporto di verifica. Il responsabile della sicurezza lo raccoglie, lo verifica, quindi lo invia al cliente. Callisto nota che il tempo che gli auditor spendono per i test dipende dalla complessità del codice del contratto intelligente.

La società afferma che una delle caratteristiche uniche della piattaforma è la possibilità di ottenere premi sui fondi detenuti chiamati Cold Staking. L’avvio afferma che è simile a un deposito a termine presso una banca, ma piuttosto è in crittografia.

Progetti per il futuro

Il Callisto mainnet è stato rilasciato nell’aprile 2018. L’anno scorso, la startup è anche riuscita a lanciare un explorer con funzionalità avanzate, come un token explorer, supporto testnet (per Callisto, Ethereum ed Ethereum Classic) e transazioni leggibili – comprese le istruzioni per i contratti intelligenti. CLO è già stato elencato su alcune piattaforme di scambio importanti come HitBTC, DOBI, Sistemkoin, SimleSwap, IDAX, CoinBene, STEX e QBTC. La startup ha anche annunciato i piani per essere quotata su Bitfinex.

Quest’anno, il team Callisto prevede di implementare un programma di ricompensa per giornalisti tecnologici che scrivono di Callisto. Inoltre, la società inizierà a eseguire WebAssembly sul testnet CLO per un’ulteriore implementazione.

Source link