La proposta di legge cripto dell'India mette i proprietari di cripto in prigione per 10 anni


I legislatori in India hanno proposto una legge criptata che molti considerano ridicola. Il Paese è bloccare la criptovaluta con una proposta estrema che renderebbe illegale la proprietà di Bitcoin e cripto. Coloro che sono riusciti a detenere, estrarre, possedere o scambiare qualsiasi risorsa digitale potrebbero trovarsi di fronte a una pena detentiva di 10 anni.

Il conto coincide con il piano del paese di lanciare la sua criptovaluta sostenuta dallo stato, la Rupia digitale. Il messaggio è chiaro; la gente dovrà impegnarsi con cripto sulla via del governo o non farlo affatto.

Proposta di legge criptata in India

Il disegno di legge propone che chiunque sia coinvolto nell'ecosistema cripto debba essere punito con sanzioni penali. Qualsiasi persona che "Mia, generare, detenere, vendere, trasferire, disporre, emettere o trattare in criptovaluta, direttamente o indirettamente" dovrebbe affrontare una pena detentiva di 10 anni.

La punizione è così severa che chi è stato sorpreso a commettere i crimini avrebbe affrontato “Non-bailable” frasi.

La bozza del disegno di legge criptato è stata inizialmente approvata da BloombergQuint. La fonte continua dicendo che i tribunali utilizzeranno quattro criteri per condannare qualcuno. Sono come segue:

  • Colpevolezza dell'accusato
  • Guadagno effettivo e previsto e perdita causata
  • Natura ripetitiva del reato
  • Danno causato al sistema

I legislatori arrivano addirittura ad usare i profitti criptati degli accusati contro di loro. Qualsiasi ammenda inflitta dal reato sarà tre volte superiore al profitto ottenuto in primo luogo.

Secondo BloombergQuint:

"La sanzione imposta all'imputato, in base al disegno di legge, deve essere pari a tre volte la perdita causata al sistema, o tre volte i guadagni realizzati da lui / lei, a seconda di quale sia maggiore. Se la perdita o il guadagno non possono essere ragionevolmente determinati, l'ammenda massima che può essere inflitta può essere notificata dal governo. "

Se la proposta di legge viene approvata, chiunque abbia Bitcoin o Criptovaluta dovrà dichiararlo e poi liberarsene in 90 giorni. Inoltre, il disegno di legge mira a modificare la legge sulla prevenzione del riciclaggio di denaro del 2002, al fine di includere tutte le attività relative a criptovaluta e blockchain.

>> Ripple per migliorare la trasparenza nel report del volume XRP

Dove parte il Crypto Bill lascia la rupia digitale?

Con una mossa piuttosto ipocrita, la criptovaluta del governo, la Rupia digitale, è esente da leggi così severe.

Il motivo sono gli stretti legami con la banca principale del paese, la Reserve Bank of India (RBI), che questa criptovaluta avrebbe avuto. Sia il governo centrale che la RBI si consulteranno sul lancio della Rupia digitale.

Fino ad ora, l'RBI è stato anti-criptovaluta e blockchain. Nel 2018 proibì le istituzioni regolamentate dalla RBI dall'elaborazione degli acquisti di criptovaluta.

La proposta di legge criptata mette a letto tutte le speranze che L'India può adottare e regolarizza criptovaluta.

Immagine in vetrina: DepositPhotos © hello.artmagination.com

Se ti è piaciuto questo articolo clicca per condividere



Source link