La polizia ha arrestato il fondatore della Blockchain Startup che ha raccolto oltre $ 80 milioni

olandese la polizia ha arrestato il fondatore della startup di sviluppo di giochi blockchain Komodore64 che presumibilmente ha raccolto 78 milioni di euro ($ 86 milioni) dagli investitori, punto vendita dedicato alle imprese Sprout segnalati il novembre

Komodore64 – lanciato a giugno con l'obiettivo di creare una piattaforma di gioco in cui transazioni sono tracciati su blockchain – sembra essere un sistema fraudolento che ha ingannato sia gli investitori che i propri dipendenti. Il progetto e il suo nativo crypto moneta K64, che secondo quanto riferito ha assicurato circa $ 86 milioni in investimenti, hanno dichiarato bancarotta.

Coinvolgimento di una "nota società di investimento"

Il fondatore di Komodore64 Sam N. avrebbe attirato gli investitori sostenendo che il progetto aveva raccolto fondi da una "nota società di investimento" – la società americana di gestione degli investimenti Goldman Sachs – quando, in realtà, un gruppo di persone ha impersonato una delegazione della società di investimento.

I dipendenti dell'azienda hanno affermato che la festa di lancio costava decine di migliaia di euro, tuttavia, né i fornitori né i dipendenti hanno ricevuto il conto. I dipendenti di Komodore64 hanno presentato istanza di fallimento per l'azienda.

Più inganno e investitori criptici arrabbiati

Inoltre, il curatore di Komodore64 John Dullaart ha affermato che Max Theyse, che era stato precedentemente presentato come co-fondatore dell'azienda, non ha mai ricoperto quel ruolo. “Penso che N. lo abbia presentato come tale. Il vero co-fondatore è qualcun altro. Questa persona dice di essere sorpresa che il co-fondatore fosse qualcun altro oltre a se stesso ", ha detto Dullaart a Sprout.

La polizia ha sequestrato N. in un hotel, dove secondo quanto riferito era rimasto perché si sentiva minacciato dagli investitori arrabbiati di criptovaluta.

Polizia olandese contro cyber criminali

Quest'estate, Europol, in collaborazione con la polizia olandese, l'unità di criminalità informatica regionale sud-occidentale del Regno Unito, Eurojust e la National Crime Agency del Regno Unito, coordinato l'arresto di sei persone sospettate di aver rubato oltre $ 27 milioni in criptovaluta.

A maggio, la polizia olandese arrestato l'ex imprenditore Barry van Mourik per frode dopo aver presumibilmente ingannato gli investitori in un falso Bitcoin (BTC) operazione di estrazione mineraria per € 23 milioni ($ 25 milioni). In veste di gestore di una fattoria mineraria, van Mourik ha accumulato fondi per i clienti senza presumibilmente acquistare alcun equipaggiamento, ma secondo quanto riferito spendere soldi per oggetti di lusso.





Source link