La nuova ricerca CryptoCompare valuta i migliori attori tra gli scambi crittografici

Cryptocurrencies fornitore di dati e indici CryptoCompare's new ricerca ha valutato e classificato la performance tra gli scambi di criptovaluta a partire dal giugno 2019.

Per preparare la classifica degli scambi di criptovalute, CryptoCompare ha analizzato i dati raccolti tra il 1 maggio e il 30 maggio dell'anno in corso, considerando una serie di componenti chiave come la geografia, la valutazione legale e normativa, gli investimenti, la qualità aziendale, la fornitura di dati e la qualità del mercato, e sorveglianza commerciale.

I migliori artisti si trovano nel stati Uniti, Corea del Sud, e Giappone, mentre Malta è sottoperformante nei suoi cambi di valuta digitale residenti. CryptoCompare afferma nel rapporto che quelle piattaforme di trading che risiedono in giurisdizioni con normative più severe tendono a funzionare meglio.

Dei dieci principali scambi di criptovaluta in termini di metriche di cui sopra, Coinbase guida l'elenco ed è seguito da Poloniex e Bitstamp. Binance, lo scambio di criptovaluta leader a livello mondiale in termini di volume di trading aggiustato, è classificato ottavo. Binance prevede di interrompere le operazioni degli Stati Uniti a settembre, come in precedenza era Cointelegraph segnalati.

Il rapporto rileva inoltre che i mercati degli investitori a basso rischio – con il grading denominato "AA" – includono solo il 3% di tutti i volumi segnalati. Tutte le borse con rating AA sono registrate come attività di servizio monetario (MSB) e autorizzate come società di servizi monetari, operatore di cambio o simili. Secondo la ricerca, solo sei scambi crittografici hanno ottenuto un voto "AA", che sono Coinbase, Poloniex, Bitstamp, BitFlyer, Liquid e itBit.

"Solo il 5,6% del volume totale degli scambi avviene sugli scambi autorizzati e il 7% del volume sugli scambi registrati come MSB."

All'inizio di questa settimana, CryptoCompare lanciato un prodotto Benchmark di Exchange che classifica oltre 100 scambi di criptovaluti in tutto il mondo in risposta alla crescente preoccupazione del settore scatenata da ricerche che indicano che un numero significativo di scambi crittografici a livello mondiale ha utilizzato il lavaggio e altre strategie – inclusi spoofing e schemi di scambio incentivati ​​- per gonfiare artificialmente il commercio volumi.



Source link