John McAfee torna in galera dopo il rilascio nella Repubblica Dominicana

Bitcoin (BTC) proponente e stati Uniti Candidato alla presidenza 2020 John McAfee secondo quanto riferito rientrò in prigione questa settimana appena un giorno dopo il suo rilascio nella Repubblica Dominicana.

"Un disco che penso"

Foto su Twitter del suo confino il 26 luglio, McAfee ha dichiarato di essere stato arrestato una seconda volta, ma non ha fornito dettagli sulle circostanze esatte.

L'imprenditore, sua moglie e l'entourage sono caduti vittime delle forze dell'ordine quando la loro barca attraccò nella Repubblica Dominicana all'inizio di questa settimana. McAfee allora trascorso quattro giorni dietro le sbarre prima di camminare libero.

Su Twitter, aveva promesso ai follower un aggiornamento sulla sua posizione e sui piani futuri, cosa che non si è concretizzata.

"Il mio secondo arresto in una settimana – credo che sia un record", ha successivamente scritto al suo ritorno in custodia.

Le fotografie, lui ha sostenuto, sono stati resi possibili perché il gruppo aveva introdotto clandestinamente i loro telefoni cellulari nella struttura di detenzione.

McAfee si è semplicemente arrestato?

Parlando alla pubblicazione di notizie di tecnologia CNET, Il responsabile della campagna di McAfee, Rob Benedicto Pacifico Juan Maria Loggia-Ramirez, che in precedenza aveva pubblicato aggiornamenti di Twitter per conto di McAfee, ha successivamente dichiarato di non essere in arresto, ma semplicemente detenuto.

Nonostante sia voluto dagli Stati Uniti, McAfee ha in programma di candidarsi come presidente su una piattaforma ampiamente anti-stabilimento e sta accettando donazioni di Bitcoin per la campagna, che ha piste dalla barca su cui arrivò nella Repubblica Domicana.





Source link