Il mercato secondario dei token Telegram registra un rendimento del 400% per gli investitori


La tanto attesa blockchain di Telegram, Telegram Open Network (TON), sarà lanciata il 31 ottobre. Tuttavia, i token ancora da emettere sono già negoziati su un mercato secondario non autorizzato.

L'accordo di acquisto non consente la rivendita

Gli investitori stanno già registrando rendimenti fino al 400% sui token Telegram, noti come grammi; tuttavia, gli acquirenti secondari corrono il rischio che il loro investimento sia inutile, poiché una clausola nell'offerta iniziale di grammi ne impedisce la rivendita in alcun modo prima del lancio di TON. La società è inoltre in scadenza e, se TON non verrà lanciato entro il 31 ottobre, la società sarà costretta a rimborsare $ 1,7 miliardi di dollari raccolti durante un'offerta a febbraio e marzo 2018.

L'accordo di acquisto afferma che "Gli acquirenti di grammi non possono offrire, impegnare, vendere, scambiare, gravare o disporre dei loro token, direttamente e indirettamente" né gli investitori possono vendere "Qualsiasi titolo convertibile o esercitabile o scambiabile con il contratto di investimento" tra un investitore e Telegram. Nonostante queste restrizioni, un mercato secondario per i grammi è sorto prima ancora che l'ICO finisse.

Il discorso dell'industria

Grams inizialmente venduto per $ 0,37 USD nella prima offerta e $ 1,33 USD nella seconda. Nel mercato secondario, i grammi stavano vendendo a $ 2, che è un aumento del 440% dal primo ICO. Ciò evidenzia l'enorme potenziale e il serio interesse per la rete blockchain di Telegram, che era i discorsi del settore all'inizio dell'anno scorso. Tuttavia, Telegram deve ancora riconoscere pubblicamente TON ed entrambe le offerte erano estremamente riservate e altamente selettive. Telegram aveva pianificato ulteriori ICO; però, questi piani furono inaspettatamente accantonati lo scorso maggio.

>> Binance lancia il progetto Venus Blockchain: sfidare la Bilancia di Facebook?

Alcune preoccupazioni

La mancanza di movimento da parte di Telegram è aumentata alcune preoccupazioni degli analisti di mercato, in particolare Francis Pouliot, che ha affermato:Il vero caso d'uso della tecnologia blockchain è l'elaborazione di meccanismi per riciclare denaro attraverso loschi schemi di finanziamento pubblico? "

Telegram è una piattaforma di messaggistica istantanea basata su cloud, molto simile a WhatsApp ma con capacità di crittografia superiori autoproclamate, con una base di utenti superiore a 200 milioni. La società è stata fondata dall'imprenditore russo Pavel Durov nel 2013 e non ha ancora realizzato profitti.

Immagine di presentazione: DepositPhotos © Prykhodov

Se ti è piaciuto questo articolo Fai clic per condividere





Source link