Il fondatore di Alternative to Bilancia di Facebook esagera le "partnership"

Secondo quanto riferito, il fondatore del progetto OpenLibra, Lucas Geiger, ha travisato alcune delle organizzazioni coinvolte nel progetto.

Il fondatore di OpenLibra si è scusato con Telegram

L'11 ottobre, Coindesk segnalati che almeno quattro persone e organizzazioni hanno negato il fatto di supportare il progetto OpenLibra. Altri stanno minimizzando il loro coinvolgimento in OpenLibra, che mira a diventare un'alternativa alla Bilancia di Facebook.

Lo sviluppatore di Ethereum Lane Rettig ha preso con entusiasmo cinguettio l'8 ottobre per condividere l'annuncio di OpenLibra di Geiger alla conferenza degli sviluppatori di Ethereum Devcon 5, a Osaka, in Giappone, aggiungendo:

“Vedere #openlibra annunciato pubblicamente per la prima volta sta mandando brividi lungo la schiena. Sono così entusiasta di questa iniziativa per "aprire la porta" per la tecnologia della bilancia ".

Durante il lancio, alcuni nomi sono stati erroneamente associati al progetto, mentre altri nomi sono stati utilizzati senza l'autorizzazione appropriata. Alcune organizzazioni sono state presentate come membri, quando, in realtà, non hanno nulla a che fare con OpenLibra. Geiger in seguito si scusò in un messaggio di Telegram al CEO di Chainlink Sergey Nazorov e Coindesk, dicendo:

"Siamo stati di fretta nella preparazione dei materiali e il mio team ha preso un elenco che avevo di partner e potenziali partner e lo ha messo sul sito. È stato rimosso ora. Ci scusiamo per il disturbo che (questo ha) causato. Avrei dovuto rivedere più attentamente. "

Lancio di OpenLibra

Cointelegraph segnalati il 9 ottobre gli sviluppatori di OpenLibra avevano rilasciato la prima versione dell'alternativa proposta allo stablecoin Bilancia di Facebook. Il sito web spiega:

“Nonostante il respingimento da parte degli stati nazionali, riteniamo che Facebook probabilmente riuscirà a raggiungere il suo obiettivo. I governi dell'OCSE si concentreranno sui propri risultati e, in realtà, hanno poco potere legislativo per fare leva su una forza transnazionale come la Bilancia di Facebook. Per questo motivo stiamo creando OpenLibra. ”





Source link