Il CEO di Circle afferma che le valute Fiat con token sono all'orizzonte

Jeremy Allaire, CEO della Circle, società di criptovalute basata su blockchain, ha affermato che la società sostiene da tempo che le principali valute fiat alla fine sarebbero state tokenizzate.

Valute digitali significative

In un colloquio il 21 agosto sul podcast Global Coin Research, Allaire ha affermato che Circle ha pensato per anni che le valute sovrane alla fine sarebbero state digitalizzate. Ha dichiarato:

"Quando abbiamo iniziato con Circle nel 2013, penso che la nostra convinzione sia stata che ci saranno significative valute digitali non sovrane che cresceranno in uso e che saranno attraenti per le persone per un'ampia varietà di ragioni, e ovviamente il Bitcoin è il molto degno di nota. Ma abbiamo anche creduto che le principali valute di riserva del mondo, le principali valute commerciali del mondo, sarebbero diventate valute digitali ".

Un cambiamento radicale

Allaire crede inoltre che il mondo sia diretto verso un sistema di transazioni monetarie istantanee a basso costo con denaro tradizionale, a prescindere da quali paesi avviano denaro digitale a corso legale. Inoltre, pensa che questo cambierà radicalmente il modo in cui funzioneranno i sistemi di pagamento, il sistema monetario e l'interazione economica in generale.

Allaire ha spiegato che non pensa che le valute digitali saranno semplicemente tokenizzate tramite blockchain, ma che altrimenti funzioneranno come fanno ora. Invece, prevede che i token monetari globali, sostenuti da cestini di valute di riserva, emergeranno e diventeranno il modello monetario preferito.

Tuttavia, lo proietta come il "risultato a medio-lungo termine" degli attuali sforzi dei paesi con la tokenizzazione. Allaire ritiene inoltre che vi siano alcuni fattori dannosi che impediscono progressi immediati, tra cui questioni come il nazionalismo, i conflitti commerciali o persino la ripresa del cosiddetto mercantilismo economico.

Le banche nazionali passano all'emissione di valute digitali

Come in precedenza segnalati di Cointelegraph, alcune banche centrali stanno cercando di emettere valute digitali. La banca centrale del Ruanda è una delle ultime a indicare il proprio interesse e si unisce a una lunga lista di altri paesi tra cui Uruguay, Bahamas, Cina, Svezia, Ucraina e Eastern Caribbean Currency Union.

La Cina in particolare sembra avvicinarsi rapidamente al lancio di una valuta digitale, con alcune fonti detto che la Bilancia di Facebook ha fornito l'ispirazione per ulteriori test.





Source link