I minatori di Bitcoin diventano redditizi | Buone notizie per Cryptos?


Una delle cose che non emergono spesso in superficie è il lavoro svolto dai minatori di Bitcoin quando si tratta dell'ecosistema globale di criptovaluta. I minatori sono quelli che creano effettivamente i token Bitcoin e ricevono una ricompensa per ogni blocco completato. Quindi, quando Bitcoin ha attraversato la sua recessione per tutto il 2018, è stato un brutto momento per i minatori e molti hanno dovuto concludere le loro operazioni.

Cosa sta arrivando?

Tuttavia, quando la straordinaria corsa al toro è iniziata all'inizio di quest'anno, è migliorata per i minatori e per i primi sei mesi dell'anno ha dimostrato di essere redditizia.

Il prezzo di ogni token Bitcoin è aumentato da circa $ 3000 all'inizio dell'anno a circa $ 14.000 entro la fine dei primi sei mesi, e ciò ha comportato molte ricompense per i minatori. Nonostante il calo del prezzo del Bitcoin dai massimi di giugno, gli analisti lo hanno affermato Bitcoin mining è ancora redditizio per i minatori. Secondo un esperto, l'attuale costo per i minatori di Bitcoin di creare un token è compreso tra $ 7,300 e $ 8,500. Quindi, il tutto è ancora redditizio.

>> Tether presenta il nuovo Stablecoin Yuan-Linked, CNHT

Tuttavia, la domanda finale per gli appassionati di Bitcoin è se la redditività dei minatori avrà un effetto rialzista sul prezzo del token o meno. Alcuni analisti sostengono che la tendenza rialzista tra i minatori potrebbe in definitiva non essere una grande cosa per il prezzo del Bitcoin. Un analista ha affermato che i minatori di Bitcoin saranno ansiosi di vendere i token in cui sono già redditizi al fine di finanziare le loro operazioni future. Quando ciò accadrà, farà pressione sul prezzo del Bitcoin nel suo insieme, e questo è qualcosa che deve essere osservato dai trader. Tuttavia, non si può negare che il 2019 sia stato finora un grande anno per i minatori di Bitcoin.

Immagine di presentazione: DepositPhotos © zoomteam

Se ti è piaciuto questo articolo Fai clic per condividere





Source link