Galaxy Digital e Block.One guidano un giro di finanziamento da $ 30 milioni per la US Disruptor Bank

criptovalutamercante incentrato banca Galaxy Digital e Block.One hanno condotto un round di investimento di $ 30 milioni in serie A NOI. piattaforma neo-banking Buon prezzo. La notizia è stata confermata da un comunicato stampa 10 dicembre.

Con l'obiettivo di bilanciare la proprietà degli utenti con una donazione parziale di profitti ed equità, Good Money offre servizi bancari e una manciata di strumenti finanziari ad essi associati.

L'investimento è arrivato principalmente tramite Galaxy e il fondo Galaxy EOS VC congiunto di Block.One, uno dei numerosi fondi dell'ombrello Block.One.

"Il sistema bancario moderno è il motore principale di tanti problemi che affrontiamo come società – dalla disuguaglianza economica, al razzismo istituzionale, alla distruzione ambientale alla corruzione politica", ha commentato il fondatore del Good Money Gunnar Lovelace nel comunicato stampa.

Il mercato del neo-banking sta rapidamente guadagnando terreno rispetto ai fornitori tradizionali sia all'interno che all'esterno degli Stati Uniti.

Come ha riportato Cointelegraph, europeo entità come Revolut ho cercato di combinare blockchain e offerte di criptovaluta con servizi bancari, mirando alle alte commissioni di trasferimento delle banche per convincere gli utenti a uscire dalla loro zona di comfort.

Good Money segue un ethos simile, abbandonando le commissioni ATM e offrendo a ciascun utente un capitale proprio dell'azienda. In vista del suo lancio, non è noto se l'ultimo contributo finanziario crei spazio per il supporto alla criptovaluta.

La stessa Galaxy nel frattempo ha affrontato un anno difficile. È emerso che la società ha perso $ 136 milioni fino al terzo trimestre, quando il calo dei prezzi delle criptovalute ha fatto il suo segno. Amministratore delegato Michael Novogratz rimane vivace su Bitcoin (BTC) facendo un ritorno, dicendo ai media mainstream e afflusso di investitori istituzionali dovrebbe produrre risultati entro il 2 ° trimestre 2019.



Source link