Estrazione mineraria di criptovaluta legalizzata in Iran dalla Commissione economica


Dopo diverse settimane di speculazioni, la Commissione economica dell'Iran ha finalmente approvato l'estrazione di criptovaluta come industria nel paese.

Il 22 luglio la Camera di commercio, industrie, miniere e agricoltura ha fatto un annuncio che approva il mining di criptovalute. La Commissione ha indicato che il governo iraniano stava cercando modi per regolare il meccanismo di cripto mining all'interno della struttura legale del paese.

Parti del diritto esecutivo approvate per consentire l'estrazione mineraria

In una dichiarazione, Abdolnaser Hemmati, il governatore della Banca centrale iraniana, ha dichiarato che l'estrazione di criptovaluta è stata approvata dalla commissione economica dell'Iran e che il governo discuterà in seguito del meccanismo all'interno del quadro giuridico del paese. All'inizio di questo mese, le autorità iraniane hanno accennato ai piani di legalizzazione del mining di Bitcoin e il governatore della CBI ha indicato che il governo aveva già approvato parti di una legge esecutiva che autorizzava il mining di criptovaluta in Iran.

Hemmati ha avanzato un'argomentazione all'epoca secondo cui il mining di criptovalute nel paese dovrebbe svolgere un ruolo nella crescita economica del paese invece di lasciare che l'estrazione di bitcoin scappasse all'estero. Il capo della Commissione Elyas Hazrati ha indicato che l'estrazione di criptovaluta è stata ufficialmente riconosciuta come un'industria ufficiale che il paese cerca di sfruttare in termini di entrate doganali e fiscali.

>> Monero (XMR) è ancora vulnerabile nonostante abbia ricevuto supporto da Nick Szabo

L'approvazione cambia la posizione dell'Iran sulla criptovaluta?

Le autorità iraniane sono state ambivalenti riguardo all'approvazione del mining di criptovalute nel paese a seguito del sequestro e della chiusura di due società minerarie il mese scorso. L'Iran è stata una destinazione privilegiata per minatori di criptovalute a causa della disponibilità di tariffe energetiche convenienti, ma il ministro dell'elettricità e dell'energia, Homayun Haeri, in passato è stato citato obiettando che il governo ha finanziato gli sforzi di estrazione di criptovaluta.

Non è ancora chiaro se le autorità abbiano cambiato posizione riguardo all'uso delle monete digitali per i pagamenti interni a seguito dell'approvazione del mining di criptovaluta. All'inizio dell'anno, il CBI ha vietato l'uso delle criptovalute per i pagamenti nazionali, ma gli attori del settore hanno protestato contro il divieto.

Immagine di presentazione: DepositPhotos © zoomteam

Se ti è piaciuto questo articolo Fai clic per condividere





Source link