eBay non accetta pagamenti di criptovaluta


All'inizio di questa settimana, ci sono state voci secondo cui eBay (NASDAQ: EBAY) inizierà ad accettare la criptovaluta come forma di pagamento. Mentre il gigante dell'e-retailing non confermava queste voci a quel tempo, molti pensavano che fosse vero: gli striscioni della compagnia alla conferenza Consensus lo indicavano. Ma non è vero. E la compagnia lo ha ora confermato.

Ecco tutto ciò che sappiamo.

eBay accetta Crypto? no

Non è un segreto che l'elenco delle aziende che hanno iniziato ad accettare criptovalute, come Bitcoin, come il pagamento è in crescita. E ad un ritmo rapido, potremmo aggiungere. Ma non tutti stanno saltando su questo treno, nonostante le voci che dicono così. Una società è eBay, che ha detto ieri, secondo Bloomberg, che non sta accettando, né sta pianificando di accettare le criptovalute come metodo di pagamento.

"Criptovaluta non è accettata come forma di pagamento sulla piattaforma di eBay, né fa parte della nostra strategia di pagamento" ha spiegato un portavoce della compagnia di San Jose, in California.

Naturalmente, questo potrebbe essere una delusione per alcuni. Quando si combinano l'aumento di cripto di questa settimana con la portata della società, oltre alla sua "Valuta virtuale". Sta accadendo sui tabelloni pubblicitari di eBay, si sarebbe potuto essere convinti che le voci fossero vere.

Poi di nuovo, non tutti sembrano delusi. Dopotutto, lo stock di eBay non è precipitato oggi sul mercato. Infatti, il titolo EBAY ha chiuso la giornata in rialzo dello 0,65%.

Mai dire mai

Alcune aziende non amano annunciare le cose troppo velocemente. Solo perché i pagamenti crittografici non fanno parte della strategia di pagamento di eBay in questo momento non significa che non lo saranno mai. L'azienda è chiaramente consapevole delle potenzialità del settore, quindi dobbiamo pensare che non sia una vera espulsione.

Cosa pensi? Pensi che eBay dovrebbe iniziare ad accettare le criptovalute come metodo di pagamento? Fateci sapere nei commenti qui sotto!

Immagine in evidenza: DepositPhotos

Se ti è piaciuto questo articolo clicca per condividere



Source link