David Schwartz sostiene Blockchain in Payments at Money20 / 20 USA


Il CTO di Ripple David Schwartz ha partecipato ieri a un vivace dibattito al Money 20/20 USA. Il moderatore Tony Hayes ha chiesto a lui e al suo avversario, Esther Pigg, SVP di Product Strategy di FIS Payments, di rispondere alla domanda: Blockchain sostituirà il sistema dei pagamenti di oggi?

L'argomento di Schwartz per il lato "pro" era duplice. Innanzitutto, ha spiegato cosa c'è che non va nei sistemi di pagamento globali di oggi. Li avevamo costruito prima di Internet – per l '"era postale e batch" – e non sono in grado di rispondere alle richieste del mercato oggi. E, come industria, ha spiegato: "Stiamo provando a mettere in discussione i problemi con la banda da anni ormai. Apple Pay, SWIFT GPI, interfacce web e mobili della banca: queste sono solo correzioni a breve termine ".

Ma questi cerotti non risolvono i problemi di fondo con l'infrastruttura che supporta i sistemi di pagamento globali; non lavoreranno per la prossima ondata di aziende e consumatori. Schwartz ha usato esempi di aziende come Uber e Amazon che sono diventate società di pagamento. La proliferazione di API di cui hanno bisogno per eseguire pagamenti a partner e clienti sta diventando un "incubo" per loro. E, nei mercati emergenti, a volte le imprese e i consumatori non hanno opzioni per soddisfare le loro esigenze di pagamento.

Schwartz ha spiegato che è davvero difficile fermare il progresso tecnologico quando si dimostra che la tecnologia migliora o risolve notevolmente un problema. Questo è ciò che la blockchain sta facendo per i pagamenti transfrontalieri. E cosa potrebbe fare per altri casi d'uso lungo la strada.

Quindi, perché la blockchain è la soluzione ideale? Schwartz ha fornito tre validi motivi:

  1. Sicurezza: ogni partecipante può applicare tutte le regole, quindi i sistemi si difendono da soli.
  2. Affidabile: la blockchain mediana ha un'affidabilità migliore rispetto a YouTube. Non hanno mai avuto interruzioni.
  3. Governance: le Blockchain sono governate semplicemente da tutti i partecipanti che applicano tutte le regole.

Per concludere le sue osservazioni iniziali, Schwartz ha fornito una prospettiva su come potrebbe apparire una transizione verso la blockchain. Ha detto: "Guarda cosa ha fatto l'e-mail alla posta. Guarda cosa ha fatto la musica digitale sui CD. E, se guardi al mondo in via di sviluppo, hanno saltato completamente i telefoni fissi. Lo stesso si può dire per il mondo in via di sviluppo che passa direttamente ai portafogli mobili ".

La confutazione di Esther Pigg a queste osservazioni si basava su alcuni punti chiave, tra cui l'incertezza normativa, la scalabilità delle blockchain e l'interoperabilità.

Schwartz ha riconosciuto che la scalabilità è un'area in cui la blockchain in generale ha ancora spazio per la crescita. Ma per alcune tecnologie blockchain, come il Contabilità XRP, non è un grosso problema. Il libro mastro XRP scala già a 1500 transazioni al secondo.

Sull'interoperabilità, ha contrastato sottolineando che le blockchain hanno già un protocollo di interoperabilità, noto come Interledger. Interledger è simile a come funziona Internet IP oggi. Permette a tutti i registri blockchain di connettersi, indipendentemente da quali risorse digitali vengono scambiate attraverso di loro.

Per quanto riguarda la regolamentazione, Schwartz ha convenuto che è necessaria una maggiore regolamentazione delle risorse digitali e della tecnologia blockchain per garantire la protezione dei consumatori. Giappone e Abu Dhabi sono forti esempi di leader mondiali nella regolamentazione – organi di governo che forniscono una forte protezione dei consumatori intorno alle risorse digitali ma che lasciano anche spazio all'innovazione. Ha specificamente sottolineato come gli esempi offerti da Pigg nel suo argomento, in cui le risorse digitali sono utilizzate per pratiche illecite, sono molto diversi dai casi d'uso positivi per le risorse digitali, come i pagamenti transfrontalieri, che stanno guidando aziende come Ripple.

Pigg ha anche osservato nelle sue osservazioni che l'industria dovrebbe continuare a esplorare come la blockchain può risolvere i problemi con pagamenti lenti e inaffidabili. Quindi, anche se non ha ammesso che la blockchain sostituirà i sistemi di pagamento, ha concordato che potrebbe svolgere un ruolo importante.

A seguito del dibattito, un sondaggio che ha mostrato che metà della sala sembrava lo stesso di prima del panel – con il resto del pubblico diviso 50/50 se la blockchain sostituirà o meno i sistemi di pagamento. Sembra che questo argomento continuerà ad essere al centro di più dibattiti. Per ora, possiamo concordare di non essere d'accordo.



Source link