CoinExchange si chiude per motivi finanziari


Nel corso degli ultimi anni, sono emerse molte nuove criptovalute che si sono rivolte a un mercato di nicchia e CoinExchange è stato uno dei più noti tra loro. In un nuovo sviluppo, lo scambio ha annunciato che ha deciso di chiudere l'attività. La compagnia dichiarò che lo era chiuso per motivi finanziari.

Dettagli chiave

Lo scambio era noto per offrire alcune delle coppie di trading meno popolari ai trader e come tale era diventato abbastanza noto. È un dato di fatto, molti progetti di criptovalute che erano stati in ritardo nella raccolta di denaro attraverso le offerte iniziali di monete spesso passavano attraverso un elenco su questo scambio.

È interessante notare che CoinExchange era stato uno dei pochissimi scambi nell'ecosistema crittografico che non si basava su stablecoin per facilitare gli scambi. Invece, lo scambio ha offerto di commerciare con Bitcoin e Litecoin, tra gli altri. Il sito web sarà operativo fino al 1 ° dicembre in modo che i suoi utenti possano effettuare i loro prelievi e migrare verso un altro scambio.

Detto questo, il trading continuerà sulla piattaforma solo fino al 15 ottobre, poiché lo scambio è ancora detiene $ 369,025 sotto forma di token. I profondi volumi di trading sono stati il ​​motivo principale alla base della chiusura totale di CoinExchange.

>> Telegram lancerà la sua Telegram Open Network (TON) ad ottobre

Nella sua dichiarazione, la società ha illustrato la situazione e ha chiarito che semplicemente non è più un'attività redditizia. Affermava "Questa è puramente una decisione commerciale e non c'è stata una violazione della sicurezza o qualsiasi altro tipo di incidente. Sfortunatamente, non è più economicamente fattibile per noi continuare a offrire servizi di mercato ". La gamma di progetti che erano già stati elencati su CoinExchange ora avrà bisogno di ottenere nuovi scambi che li porteranno. Resta da vedere come andrà a finire tutto nelle prossime settimane.

Immagine di presentazione: DepositPhotos © pitamaha

Se ti è piaciuto questo articolo Fai clic per condividere





Source link