California Man fa causa a AT&T per perdite di $ 1,8 milioni e conti crittografici

Il residente della California Seth Shapiro ha intentato una causa contro il colosso del servizio wireless AT&T sostenendo che i suoi dipendenti hanno contribuito a commettere uno scambio SIM che ha comportato il furto di oltre $ 1,8 milioni in totale, comprese le criptovalute.

La lamentela archiviato il 17 ottobre afferma che Shapiro è "un esperto di tecnologia e media due volte vincitore dell'Emmy Award, autore e professore a contratto presso la School of Cinematic Arts della University of Southern California". La causa sostiene che tra il 16 e il 18 maggio AT&T i dipendenti hanno trasferito l'accesso al telefono cellulare di Shapiro a hacker esterni:

"I dipendenti di AT&T hanno ottenuto l'accesso non autorizzato all'account wireless AT&T di Mr. Shapiro, hanno visualizzato le sue informazioni personali riservate e proprietarie e hanno trasferito il controllo (…) su un telefono controllato da hacker di terze parti in cambio di denaro. (…) Gli hacker hanno quindi utilizzato il loro controllo sul numero wireless AT&T di Mr. Shapiro (…) per accedere ai suoi conti finanziari personali e digitali e rubare più di $ 1,8 milioni. "

Tutti gli account compromessi

Il documento afferma che queste azioni hanno permesso agli hacker di accedere anche agli account personali di Shapiro su diversi scambi di criptovaluta:

"Mentre le terze parti avevano il controllo del numero wireless AT&T di Mr. Shapiro, hanno usato quel controllo per accedere e reimpostare le password degli account di Mr. Shapiro su piattaforme di scambio di criptovaluta tra cui KuCoin, Bittrex, Wax, Coinbase, Huobi, Crytopia, LiveCoin, HitBTC, Coss.io, Liqui e Bitfinex. "

L'attrice afferma inoltre di essere in possesso di registri di chat in cui i dipendenti e gli hacker di AT&T discutono di come instradare i soldi rubati e vantarsi di quanto hanno preso.

Storia che si ripete

Shapiro afferma inoltre di essere stato vittima di scambi di SIM più volte, quindi le sue informazioni personali e i suoi account online erano già trapelati in passato. La denuncia afferma:

"I ripetuti fallimenti di AT&T nella protezione dell'account di Mr. Shapiro dall'accesso non autorizzato sono una violazione della legge federale".

Più precisamente, Shapiro sostiene che AT&T viola il Federal Communications Act per non aver protetto la riservatezza delle informazioni del suo account.

Afferma inoltre che il colosso delle telecomunicazioni ha violato diverse leggi dello stato della California, tra cui la legge sulla concorrenza sleale, il diritto costituzionale alla privacy e il Consumer Remedy Act dei consumatori. Infine, Shapiro accusa anche AT&T di due atti di negligenza.

In particolare, questa non è la prima causa contro AT&T tramite SIM-swap. Come Cointelegraph segnalati il 27 luglio, il giudice federale che sovrintendeva al caso Terpin v. AT&T ha respinto la proposta. All'epoca, questo era l'ultimo sviluppo di una battaglia legale relativa alle criptovalute rubate tramite scambio di SIM che durava da quasi un anno.





Source link