BitMEX lancia il sito di ricerca, trova potenziali bug nel nodo completo di Ethereum Parity

Nonostante siano “diverse centinaia di migliaia di blocchi” dietro la blockchain di Ethereum, il nodo pieno di Parity è stato segnalanto di essere sincronizzato almeno una volta.

Lo scambio di bitcoin basato su Hong Kong BitMex ha annunciato il lancio del nuovo sito web del dipartimento di ricerca, Nodestats.org, inteso a fornire analisi dei dati relative alle “risorse computazionali richieste da ciascun nodo di Ethereum”. Sebbene il sito di ricerca stia raccogliendo dati per le implementazioni del client del nodo Ethereum Parity e Geth dall’inizio di marzo, BitMEX sta segnalando un potenziale bug riscontrato nella sincronizzazione del nodo pieno di Parity con la blockchain di Ethereum.

Sviluppato in collaborazione con società di analisi blockchain TokenAnalyst, punti salienti di Nodestats sono le chiave dati per i client Parity e Geth, confrontando i diversi requisiti di configurazione del nodo relativi all’utilizzo della CPU, alla memoria, alla larghezza di banda e allo spazio di archiviazione.

Il sito è collegato a cinque diversi nodi Ethereum, raccogliendo dati aggiornati ogni cinque secondi prima di visualizzare le medie mobili.

Mentre il sito raccoglie dati per Parity e Geth, l’annuncio di BitMEX si concentra sulle informazioni già raccolte per Parity. Secondo BitMEX, il nodo pieno di Parity non è ancora completamente sincronizzato con la blockchain di Ethereum e si trova a circa 450.000 blocchi dietro la punta del blockchain. Al momento, la sincronizzazione lenta non è necessariamente un problema. BitMEX afferma:

“[B]sulla sua traiettoria attuale, dovrebbe raggiungere il suggerimento della catena principale in pochi giorni. … Mentre la sincronizzazione iniziale lenta è un potenziale problema, almeno per questa configurazione di sistema, Ethereum non ha ancora raggiunto un punto in cui il nodo non può raggiungere, poiché la sincronizzazione è più veloce del tasso di crescita della blockchain. “

Tuttavia, nonostante il fatto che il nodo Parity sia 450.000 blocchi dietro la punta del blockchain di Ethereum, i ricercatori di BitMEX stanno riscontrando un’irregolarità in quanto parte della blockchain con cui il nodo Parity sta per essere sincronizzato. Secondo BitMEX, Nodestats “riporta che il nodo è completamente sincronizzato lo 0,02% delle volte, a indicare che il nodo pensava erroneamente che fosse alla punta per alcuni periodi di tempo.”

BitMEX chiarisce che Nodestats è “work in progress” e che la metrica “% di tempo in sincronizzazione” potrebbe non essere affidabile, ma lo scambio rileva che il potenziale bug di Parity potrebbe essere una preoccupazione per gli utenti di Ethereum.

Sebbene altamente improbabile, BitMEX spiega che il bug potrebbe essere sfruttato da un cattivo attore che spende il doppio del blocco che il nodo vulnerabile considerava erroneamente il suggerimento della catena e capitalizza il requisito inferiore di prova di lavoro del blocco non tip.

Per lo meno, BitMEX afferma che l’analisi iniziale indica che i problemi di sincronizzazione iniziale potrebbero rappresentare una preoccupazione maggiore per la rete Ethereum, piuttosto che problemi di post-sincronizzazione come propagazione del blocco. Lo stesso Nodestats è impostato per ricevere più funzionalità man mano che il sito cresce. Secondo l’annuncio, nei prossimi mesi BitMEX e TokenAnalyst aggiungeranno grafici e strumenti per l’analisi delle tendenze a lungo termine, creeranno sistemi di rilevamento delle forche e svilupperanno metodologie di calcolo per rendere il sito meno dipendente da ciò che i nodi stanno segnalando.

Source link