Bitcoin Believer ha trasformato il boss della Bilancia di Facebook

David Marcus, l'uomo che ha guidato lo sforzo blockchain di Facebook, ultimamente ha ottenuto un'enorme quantità di riflettori. La rapida comparsa della Bilancia ha dominato la copertura di altri sviluppi legati alle criptovalute, poiché è diventato evidente che il gigante dei social media in entrata nel regno delle risorse digitali avrà conseguenze molto gravi sia per il settore blockchain che per il sistema finanziario globale in generale.

Mentre in precedenza l'industria delle criptovalute non ha quasi mai avuto un portavoce chiave – che è forse una situazione naturale e benvenuta per un dominio in cui il decentramento è il valore più caro – la nuova posizione della Bilancia al centro del dibattito normativo a livello globale sul futuro la forma della finanza spinge la testa carismatica del progetto a fungere da inviato per l'intero spazio della criptovaluta.

Piaccia o no, i legislatori della vecchia scuola negli Stati Uniti e oltre sono abituati a trattare con persone specifiche che rappresentano gruppi di interesse e associazioni di settore, quindi due apparenze prima che il Congresso degli Stati Uniti probabilmente lo rendessero non solo "Mr. Criptovaluta di Facebook ", ma semplicemente" Mr. Criptovaluta "agli occhi di molte persone negli alti uffici. Ma come ha fatto un abbandono universitario nato a Parigi, cresciuto a Ginevra, a finire in questa capacità di rilievo?

Da Ginevra alla Silicon Valley

Nato in una famiglia rumeno-iraniana a Parigi, il futuro capo della Bilancia è cresciuto in Svizzera, dove ha frequentato l'Università di Ginevra. Come molti dei suoi futuri colleghi dell'industria tecnologica, ha lasciato la scuola molto prima di conseguire una laurea per concentrarsi su una carriera imprenditoriale. All'età di 23 anni, Marcus ha fondato la sua prima startup – una compagnia di telecomunicazioni – che è stata acquisita da una più grande società di comunicazioni integrate dopo quattro anni sotto la sua guida. La sua prima esperienza con i pagamenti è arrivata dopo aver fondato una società di monetizzazione dei media mobili, Echovox, le cui imprese, tra le altre, includevano facilitazione Voto SMS per programmi TV di grande nome.

Zong, uno spin-off di Echovox, ha stabilito con successo un rete di pagamenti che ha consentito agli utenti di effettuare acquisti tramite la fatturazione con l'operatore di telefonia mobile. La creazione di un servizio di questo tipo su larga scala ha portato Marcus a negoziare con centinaia di operatori mobili e migliaia di commercianti. È stato il successo di Zong a proiettare Marcus alla posizione di vicepresidente mobile di PayPal in seguito all'acquisizione della startup da parte di Behemoth. È stato utile che PayPal si stesse preparando rampa i suoi servizi mobili, per i quali l'esperienza di Marcus si è rivelata preziosa. Nel 2012, è stato promosso a essere il presidente dell'azienda, dirigendo la crescita esplosiva di una delle più grandi piattaforme di pagamento del mondo.

Nel 2014, Mark Zuckerberg sedotto Marcus si unisce a Facebook come responsabile dei prodotti di messaggistica. Marcus ha citato la sua volontà di tornare a gestire team più piccoli (PayPal ha contato circa 15.000 dipendenti alla fine del suo mandato) e di costruire prodotti e servizi rivolti al consumatore in un ambiente più energico come una startup. Sotto la sua guida, Facebook Messenger sostanzialmente è cresciuto in termini di numero di utenti attivi e ha visto numerosi miglioramenti nella sua funzionalità, inclusa l'introduzione di strumenti che facilitano l'interazione tra i rivenditori e i loro clienti, come chatbots pagamenti di supporto.

Marcus ha guidato Messenger per quattro anni prima che il capitolo completamente nuovo della sua carriera si aprisse con quello di Facebook annuncio di lui che si occupa della task force esplorativa blockchain di recente costituzione, l'iniziativa ora nota come Bilancia.

Early adopter

Si ritiene che David Marcus sia tra i primi nel mondo della grande tecnologia a iniziare a sperimentare le criptovalute, come ha detto a Cointelegra Asaf Fybish, co-fondatore della società di marketing blockchain GuerrillaBuzz:

“David Marcus è in realtà considerato uno dei primi dirigenti della Silicon Valley ad adottare e supportare bitcoin. Nel 2013, alla conferenza di LeWeb a Parigi, Marcus ha dichiarato di essere un grande fan del bitcoin e di possederne una scorta. Ha chiamato bitcoin un negozio di valore e un libro mastro distribuito. Ottenere questo tipo di supporto nel 2013 è stato piuttosto eccitante e possiamo dire che David ha un senso quando si tratta di blockchain e criptovalute in particolare. ”

"Digital Gold", un libro scritto dalla giornalista Nathaniel Popper, menziona Marcus affianca i fondatori del cambio valuta digitale Gemini (ovvero Cameron e Tyler Winkelvoss), il copresidente del gruppo di investimenti Fortress Peter Briger e l'imprenditore Wences Casares come dirigenti tecnologici di alto profilo investiti in Bitcoin almeno dal 2013. Popper afferma che Marcus è stato così affascinato dalla risorsa digitale originale che a un certo punto ha pensato di abbandonare PayPal per lanciare uno scambio di criptovaluta.

Nell'aprile 2013, Marcus ammesso che PayPal stava cercando possibili modi per incorporare Bitcoin nelle operazioni della società di pagamento, dicendo:

"Quindi ho trascorso molto tempo a guardarla, ed è davvero affascinante in realtà: il modo in cui la valuta è stata progettata e il modo in cui l'inflazione è integrata per pagare i minatori e tutto ciò che è veramente affascinante. Penso che per noi di PayPal sia solo una questione se Bitcoin si farà strada verso lo strumento di finanziamento di PayPal o meno ".

Più tardi lo stesso anno, parlando alla summenzionata conferenza LeWeb, Marcus opinato che le criptovalute hanno maggiori probabilità di rivoluzionare il settore dei pagamenti entro i prossimi 10 anni rispetto, per esempio, alla tecnologia tap-to-pay NFC.

Sebbene inizialmente potesse sembrare che il passaggio a Facebook avesse attirato Marcus molto più lontano dalle sue aspirazioni di criptovaluta di quanto fosse a PayPal, il destino lo ha portato al punto di partenza al timone del progetto blockchain della piattaforma sociale pochi anni dopo. Alcune persone del settore traggono un confronto diretto tra la Bilancia e la rete di pagamenti gestita da Marcus. Ruud Feltkamp, ​​CEO e co-fondatore della piattaforma di trading crittografica Cryptohopper, ha dichiarato a Cointelegraph:

"Qui a Cryptohopper, ci siamo spesso chiesti: perché nessuno sta creando il" PayPal di Crypto "? È bello vedere che in realtà è il loro ex presidente a guidare la Bilancia. Indipendentemente da ciò che pensi di Facebook, il loro ingresso segna l'inizio delle grandi aziende che entrano in criptovaluta. Il prossimo, Google? "

Mentre era su PayPal, Marcus è rimasto in una modalità di attesa, dicendo in un 2014 colloquio che era fondamentale per una società di pagamenti presente in oltre 90 paesi comprendere le implicazioni normative di iniziare ad accettare la criptovaluta in tutte le sue giurisdizioni. All'epoca, a quanto pare, non riusciva a vedere un modo realistico per realizzarlo, poiché PayPal mancava della base dei consumatori e del potere economico che ha permesso a Facebook di elaborare un piano di criptovaluta globale cinque anni dopo.

Scaling blockchain

Una delle principali competenze di Marcus sta tagliando con grazia le miglia di burocrazia che inevitabilmente accompagnano il ridimensionamento di un sistema di pagamento globale a milioni di dollari di transazioni al minuto: entusiasta ha parlato su quella sfaccettatura del suo lavoro già nel 2012. Anche prima dell'appuntamento con la Bilancia, questa abilità gli aveva guadagnato una posizione nel consiglio di amministrazione di Coinbase, poiché la piattaforma di criptovaluta si stava arrampicando verso la fine del 2017 per gestire un'impennata in entrambi prezzi delle criptovalute e numero di investitori in criptovalute.

Marcus espresso il suo entusiasmo per questa opportunità di aiutare Coinbase "democratizzare l'accesso alle criptovalute e portare avanti la missione per creare un sistema finanziario aperto per il mondo". Tuttavia, il suo mandato con lo scambio è durato solo per diversi mesi prima di dover rinunciare a un spostalo segnalato Facebook sta intensificando il proprio sforzo di blockchain.

Prima di svelare la Bilancia, Marcus ha proiettato la posizione cauta di Facebook sulla criptovaluta, ad esempio, citando gli ostacoli funzionali nel modo di pagamenti abilitati alla blockchain – dicendo:

"I pagamenti che utilizzano criptovalute in questo momento sono solo molto costosi, super lenti, quindi le varie comunità che gestiscono le diverse blockchain e le diverse risorse devono risolvere tutti i problemi, e quindi quando ci arriveremo un giorno, forse faremo qualcosa".

Si è anche schierato con Zuckerberg sulla scia della controversa decisione di bandire tutti gli annunci relativi alle criptovalute, a sostegno del fatto che la maggior parte di loro era comunque una truffa e che il divieto era necessario per proteggere gli utenti.

Stephanie Quindi, co-fondatrice e responsabile dello sviluppo della startup di sicurezza blockchain Geeq, ha osservato a Cointelegraph che Marcus è ben qualificato per il suo lavoro, ma che ciò non dovrebbe eliminare le preoccupazioni sul modello di governance della Bilancia:

"Direi che David Marcus ha chiaramente passato la sua carriera a gestire e comprendere il settore dei pagamenti. Se ci fosse un gioco per un gruppo di società private per avviare una valuta globale alternativa per dominare le transazioni al dettaglio, l'esperienza di Marcus in finanza al tasso di miliardi di transazioni e dollari e con i regolatori mondiali potrebbe avere senso. "

Quindi è anche d'accordo con le opinioni che Marcus ha delineato nella sua audizione prima del Congresso degli Stati Uniti. Lei disse:

“Sono anche d'accordo con ciò che apparentemente ha affermato nella sua testimonianza del Congresso: la tecnologia blockchain è inevitabile. Tuttavia, come sai, la tecnologia blockchain non è ben compresa. Nonostante le tendenze ideologiche della maggior parte delle blockchain verso l'inclusione e l'autogoverno, ci sono ragioni per cui la blockchain non è stata ancora ampiamente adottata, e ciò è dovuto al fatto che vi sono potenziali lacune nei loro modelli di sicurezza, il che significa (o dovrebbe significare) che le istituzioni non dovrebbero essere ancora pronte per passare alla blockchain ".

Il vero "mensch"

A differenza di molti dirigenti tecnologici che detengono posizioni di rilievo nella Silicon Valley per decenni senza esprimere apertamente le loro opinioni al pubblico, Marcus non l'ha mai evitato – e in modo abbastanza appassionato. Hill Ferguson, collega di Marcus a Zong e poi a PayPal, una volta testimoniato al Financial Times che al capo della Bilancia non manca un elemento umano in lui, "Può essere una persona grandiosa e persuasiva attorno a una visione, ma combina ciò con l'essere una persona veramente solida – o un" mensch ", come direbbe – e lo è davvero nel vero senso della parola. "

Un'espressione famigerata e involontaria di come Marcus prende a cuore ciò che fa è emerso nel 2014, quando l'allora presidente di PayPal ha agitato i dipendenti dell'azienda per la loro riluttanza a utilizzare i propri prodotti PayPal, definendolo "inaccettabile" e sottintendendo che chi non ha utilizzato l'app o ha dimenticato la password sarebbe meglio "trovare qualcosa che si collegherà con il tuo cuore e la tua mente altrove. "

In un altro caso, Marcus ha preso social media per esprimere le sue opinioni piuttosto forti tra lo spartiacque del 2018 tra la gestione di Facebook e Brian Acton, il co-fondatore di WhatsApp. Riferendosi ad Acton, Marcus ha scritto di aver scoperto "attaccare le persone e la compagnia che ti hanno reso un miliardario e sono andati in misura senza precedenti per proteggerti e ospitarti per anni, di bassa classe".

Nel complesso, una recensione del record di Marcus suggerisce che, indipendentemente dai sentimenti di uno verso Facebook e la Bilancia, è abbastanza ben qualificato per rappresentare lo spazio crittografico prima dei potenti del mondo. Mentre il suo coinvolgimento precoce con Bitcoin attesta l'autenticità delle sue affermazioni pro-cripto, l'esperienza di Marcus con il mercato globale dei pagamenti e l'orientamento pro-consumatore fa sperare che possa almeno fare un onesto tentativo di guidare la Bilancia nella direzione del bene sociale .





Source link